Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
GF Vip 7, Giovanni Ciacci

“Costretto a vivere così”. Giovanni Ciacci, i fatti del GF Vip 7 costano carissimo

GF Vip 7, puntata ad alta tensione ieri sera con la lettera di Marco Bonavia e le parole di Giovanni Ciacci dopo l’uscita dal gioco. Il bullismo di cui è stato vittima l’ex conduttore di bim bum bam ha avuto un ruolo primario in puntata dove è stata letta una lunga lettera. Prima però Alfonso Signorini si è collegato con i vipponi e ha detto loro: “So che vedere in diretta quelle immagini (di Marco Bellavia, ndr) vi ha scioccato e vi ha fatto rendere conto di quanto ha sofferto. Però, siete stati complici di una sofferenza inaudita. Voglio dirvi che Marco è a casa sua, ci sta guardando”.


“Piano piano si sta rimettendo in sesto. Già questa è una bella notizia. La seconda notizia è che presto tornerà da voi, perché vuole vedervi, non come concorrente però. Sente la necessità di guardarvi in faccia e parlarvi”. Poi, lentamente, è passato il contenuto della lettera: “Cari Alfonso, Orietta, Sonia, Giulia e cara Pamela, cari coinquilini, anzi ex coinquilini, ho guardato da casa la scorsa puntata, l’ho guardata da casa mia e mi faceva una certa impressione osservarvi dall’esterno, senza essere più con voi.

Leggi anche: “Questo è per Marco”. Quello che ha fatto Pamela Prati al GF Vip è sotto gli occhi di tutti

GF Vip 7, Giovanni Ciacci


GF Vip 7, Giovanni Ciacci: “minacce e sputi dopo il caso Bellavia”

“Voi lì tutti agghindati, pronti per la serata di gala e io nel mio letto a leccarmi le ferite di giorni dolorosi che ancora oggi faccio fatica a dimenticare. Mi scorrevano davanti agli occhi i vostri volti, i vostri sorrisi”. E ancora: “Forse eravate già pronti e lo capisco, a voltare pagina, a dimenticare, perché in televisione succede spesso così”.

GF Vip 7, Giovanni Ciacci

“Tutto si consuma in fretta. Si cambia registro come niente. Però non è andata così. Mano a mano che i minuti passavano e Alfonso continuava il suo racconto, i vostri volti sono cambiati. Si sono materializzati i casi di Ginevra e di Ciacci, per la prima volta sono state usate parole pesanti come branco, bullismo”. A proposito di Giovanni Ciacci, ha raccontato quanto difficili siano stati questi giorni.

Alfonso Signorini caccia dallo studio Sara Manfuso

“La gente mi ha sputato al supermercato chiamandomi bullo. Mi hanno sputato in faccia, la mia famiglia ha ricevuto minacce di morte. E l’azienda per cui lavoro ha ricevuto mille mail in cui veniva richiesto il mio licenziamento”. Parole a cui hanno fatto seguito quelle di Ginevra Lamborghini: “Ho vissuto tre giorni che mi sembravano 8 mesi d’inferno, sono stata iettata di parole, rimproveri, minacce di ogni tipo contro la mia famiglia”.

“Cosa è successo davvero”. GF Vip 7, caso Marco Bellavia: si mette male per i concorrenti


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004