Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Ormelle incidente Alessandro Feletto

Schianto mortale, per Alessandro non c’è stato nulla da fare: se n’è andato a 17 anni

  • Italia

Tragedia a Ormelle, piccolo comune in provincia di Treviso, un ragazzo di 17 anni Alessandro Feletto è morto in un terribile incidente: la sua moto è finita contro un furgone della Sda. A quanto si apprende l’incidente è avvenuto alle 15.30 in via Roma, vicino all’incrocio con via Campagnola. Secondo una prima ricostruzione Alessandro proveniente da via Campagnola di Ormelle, si stava immettendo in via Roma ed è andato a sbattere contro il furgone Fiat Ducato che stava percorrendo la strada. La donna non è riuscita ad evitare lo scontro.


Violentissimo l’impatto. Così forte da far uscire i residenti in strada. Il 17enne in sella alla moto è stato sbalzato prima contro il parabrezza del furgone e subito dopo sull’asfalto, perdendo la vita sul colpo dopo un volo di ben 30 metri. La moto Malaguti, dopo l’impatto, è finita nel fosso a lato della carreggiata completamente distrutta. Inutili i soccorsi, arrivati dopo pochi minuti sul posto: oltre al personale del Suem 118, sono intervenuti sul posto anche i vigili del fuoco e i carabinieri di Conegliano per i rilievi sulla dinamica.

Ormelle incidente Alessandro Feletto


Ormelle, terribile incidente muore il 17enne Alessandro Feletto. È l’ultima vittima


Alessandro Feletto frequentava l’istituto superiore Antonio Scarpa di Motta di Livenza. Aveva terminato la classe terza del liceo scientifico ad indirizzo scienze applicate e a settembre sarebbe andato in quarta. Un ragazzo tranquillo, con la testa sulle spalle, rispettoso ma anche socevole e pieno di amici. Seguendo il consiglio dei genitori, mamma Egle e papà Stefano, nell’ultimo anno Alessandro aveva anche iniziato a seguire le attività dell’azienda vinicola di famiglia. (Leggi anche Autobus di turisti si ribalta. Choc in autostrada: 12 morti, oltre 25 feriti e soccorsi sul posto)

Ormelle incidente Alessandro Feletto


Si tratta solo dell’ultimo incidente in ordine di tempo. Nel pomeriggio di venerdì scorso era morto Giancarlo Piria. Colpa di un terribile incidente, che non gli ha lasciato alcuna speranza di sopravvivenza a San Vito al Tagliamento, un paese in provincia di Pordenone. La dinamica dell’accaduto è ancora al vaglio degli inquirenti, anche se le prime ipotesi stanno emergendo in queste ore. Un momento davvero drammatico per la sua famiglia, che solo poco tempo fa aveva festeggiato con lui la pensione.

Ormelle incidente Alessandro Feletto


Dopo una vita caratterizzata da tanti sacrifici, infatti Giancarlo Piria era un meccanico molto conosciuto in zona, aveva finalmente finito di lavorare ed era pronto a godersi momenti di riposo. Invece, è purtroppo morto in un incidente con il suo scooter a San Pietro al Tagliamento, proprio di fronte al pronto soccorso del comune del Friuli-Venezia Giulia. Il suo decesso è praticamente avvenuto sul colpo, infatti sono risultati tutti vani i tentativi di soccorso operati da medici e infermieri del 118

Un’altra giovane vita stroncata sull’asfalto. Pietro morto sul colpo a soli 23 anni


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004