Isabella Ricci, tutti convinti fuori da UeD. Ma la dama smentisce quella voce sul suo conto

Forse forse che la Gemma Galgani 2.0 sia pronta a tornare in auge su questi schermi, più in forma e fresca di prima?! Sì, stiamo parlando di Uomini e Donne e no, la Gemma Galgani in questione non è proprio lei in carne ed ossa. Qualcuno (tutti) si chiederà il senso di questa affermazione in apertura e noi siamo ben lieti di raccontarvi tutto.

Gemma Galgani è un’icona di stile e, da ben 11 anni, simbolo del date show di Maria De Filippi, Uomini e Donne. Dopo una overdose decennale di Gemma Galgani, sempbra proprio essere arrivata Isabella Ricci a salvare la situazione. Proprio lei, infatti, è riuscita a conquistare, non solo i presenti in studio, ma anche il pubblico di Canale 5.


Isabella Ricci è effettivamente l’opposto di Gemma Galgani, tanto che già in qualche intervista Gianni Sperti aveva dichiarato che sarebbe tranquillamente potuta diventare la sua antagonista. La dama Isabella appare come una donna sicura di ciò che vuole e abbastanza razionale, mentre Gemma continua a essere una romantica persa. Ad oggi sono le più chiacchierate del Trono Over e si confrontano in una doppia intervista sul Magazine del programma.

C’è chi ha avanzato il pensiero che Isabella Ricci possa diventare la nuova Gemma Galgani, ovvero “una sorta di versione duemilaventuno dell’altrettanto elegante dama torinese più razionale e disincantata”. Questa è un’idea lanciata sul web, ripresa dal nuovo numero del mag.  Peccato però che le due dame non siano d’accordo con ciò, e che non vogliano assolutamente (per il momento) pestarsi i piedi.

Per La Ricci infatti è come se entrambe venissero da “due mondi opposti”. Detto ciò, ammette di stimare molto la Galgani, come ha fatto notare anche in studio durante i suoi interventi, sebbene sia sembrato il contrario. Dall’altra parte, Gemma pensa che ognuno di noi sia “unico e speciale, senza versioni vecchie e nuove”.

“Chi esce stasera”. Isola dei Famosi, 4 naufraghi in nomination e la voce sull’eliminato è già sulla bocca di tutti