Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Ha bestemmiato”. Concerto del Primo Maggio, choc in diretta: la regia non riesce a censurare

concerto-primo-maggio

Non c’è primo maggio senza concerto a Roma e non c’è concerto senza polemiche e ieri, durante la diretta, si è sentita chiaramente una bestemmia che la regia non è riuscita a censurare. È successo alla fine dell’esibizione dei Coma_Cose, andata in scena dopo il monologo del fisico Carlo Rovelli che ha attaccato senza mezzi termini il ministro della difesa Maurizio Crosetto: “Tutti dicono pace, ma aggiungono che bisogna vincere per fare la pace, solo che volere la pace dopo la vittoria vuol dire volere la guerra”.


Una guerra nata, secondo il fisico, dalla “smania di potere. I potenti vogliono essere ancora più potenti, vogliono comandare su tutto. Oppure come da noi, in Italia, vogliono essere vassalli dei potenti per qualche beneficio. Ma la guerra non si fa solo per questo. Si fa anche per un motivo più semplice: perché costruire armi è una delle attività più lucrative del mondo. E sul fiume di denaro che produce fare armi, ci sguazza la politica”.

Leggi anche: “È lei la nuova fidanzata!”. Tananai, è amore con l’ex vincitrice di Amici. Il gossip ‘pazzo’: “Bellissimi”


Concerto del primo maggio: bestemmia in diretta dal pubblico


E qui l’attacco al ministro Crosetto: “è stato vicinissimo a una delle più grandi fabbriche di armi nel mondo”. Poi è toccato al governo “Ci sono decine di migliaia di bombe nucleari puntate sulla nostra testa. E in questa situazione lo sapete cosa fa il governo italiano? Sta decidendo di mandare una portaerei, una flottiglia a fare i galletti davanti alla Cina… Queste sono le scelte che rischiano di distruggere le nostre vite, ragazzi”.


Parole che erano state stigmatizzata da Ambra: “Dispiace perché non c’è stato un contraddittorio” ha spiegato. Ambra che niente ha potuto quando, mentre si stava andando in pubblicità, prima del monologo di Stefano Massini, si è sentita chiaramente una bestemmia proveniente dal pubblico da qualcuno vicino ad un microfono, quindi nelle primissime file.


È bastato questo per scatenare un putiferio sui social con decine di meme. La frase incriminata, per chi non avesse visto ieri in diretta il concerto del primo maggio, è stata: “Fateci uscì Geolier porc*“. Per una volta, però, tutti assolti. La colpa ovviamente non è da attribuire agli organizzatori: sono, diciamo così, gli inconvenienti della diretta.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004