Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Ci dobbiamo salutare”. Alberto Matano, il costretto annuncio a La vita in diretta

Il palinsesto Rai è completamente stravolto dai mondiali di calcio. Infatti diversi programmi stanno subendo in questi giorni modifiche per dare spazio alle partite di calcio dal Qatar. Si giocheranno 4 gare al giorno fino 2 dicembre e cioè fino al termine della fase a gironi che promuove le prime due squadre agli ottavi di finale e quindi match a eliminazione diretta. Pertanto diversi programmi sono costretti a chiudere in anticipo, come sta capitando a La Vita in diretta di Alberto Matano, o iniziano più tardi rispetto al solito, come Ballando con le stelle che sabato 26 novembre inizia alle 22.

La puntata del 23 novembre de La Vita in diretta condotta da Alberto Matano è andata in onda in formato ridotto ed è terminata poco prima delle 18 per dare spazio a L’Eredità di Flavio Insinna e quindi al Tg1 e alla partita di calcio. Va ricordato che il match serale dei mondiali va in onda su Rai1, mentre le partite pomeridiane e quella del mattino alle 11 vengono trasmesse su Rai2. Durante la puntata è stato approfondito il caso della scomparsa di Saman Abbas e del ritrovamento di alcuni resti umani che probabilmente sono della ragazza pakistana di 18 anni sparita da Novellara, provincia di Reggio Emilia.

Leggi anche: Stop per La vita in diretta, Alberto Matano costretto a fermarsi. Cosa succede alla Rai

alberto matano la vita in diretta ci salutiamo


Alberto Matano, annuncio a La vita in diretta: “Ci salutiamo”

Alberto Matano ha ribadito che continuerà ad occuparsi di questo caso di cronaca: della morte della ragazza morte è accusata la famiglia che l’avrebbe uccisa per il suo rifiuto di accettare un matrimonio combinato. “Noi domani saremo lì” hanno anticipato il conduttore e la sua inviata Barbara Di Palma. La versione ridotta de La Vita in diretta ha sostanzialmente tagliato la parte del programma che riguardava l’approfondimento del talk sullo spettacolo e sulla tv. Infatti viene dato solo spazio ai fatti di cronaca e di attualità tanto che il titolo del programma ha subìto una leggera variazione, diventando appunto La vita in diretta Short, ma gli ascolti fortunatamente sono rimasti quelli di sempre.

alberto matano la vita in diretta ci salutiamo

Quindi Alberto Matano ha dovuto salutare il pubblico per dare la linea a Flavio Insinna: “Ci dobbiamo salutare, siamo andati in onda in versione Short perchè ora c’è L’Eredità e alle 19.20 il TG1”, ha detto Matano che poi ha specificato: “È un orario insolito per il telegiornale ma le informazioni sono quelle di sempre”. Per quanto riguarda gli ascolti, invece, La Vita in diretta ha mantenuto la tendenza registrata nelle settimane precedenti al mondiale di calcio che ha imposto il dimezzamento della programmazione. Infatti continua a prevalere sul competitor diretto, Pomeriggio 5 condotto da Barbara D’Urso.

alberto matano la vita in diretta ci salutiamo

Alberto Matano ha stravinto il confronto diretto anche nella puntata di martedì 22 novembre. Dai dati di ascolto resi noti dal portale TvBlog, si apprende che a seguire la trasmissione di Rai1 nella presentazione sono stati in media 1milione 991mila telespettatori con il 17.22% di share, mentre in tutto il blocco principale i telespettatori sono stati 2milioni 477mila con il 18.93% di share, contro la media del programma di Canale5 che, invece, non ha raggiunto i 2milioni di telespettatori.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004