Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Uccide moglie e figlio

“Consumate troppa corrente”. Terrorizzato dalla bolletta, 47enne uccide moglie e figlio

  • Storie

Uccide moglie e figlio perché tengono accese troppe luci. L’omicidio di Marsha Ebanks-Williams, 48 ​​anni, e suo figlio, Robert Adams, 28 anni, è avvenuto domenica 18 settembre nella loro abitazione a DeLand, in Florida e, come riportato dai quotidiani locali e dalla stessa polizia intervenuta sul posto dopo la chiamata di emergenza, sarebbe scaturito dopo una violenta lite sull’uso della corrente elettrica in casa.

In manette è finito Michael Williams, 47 anni, accusato di duplice omicidio dell’ex moglie e del figlio 28enne. La coppia aveva divorziato da circa un anno, ma per una questione economica aveva deciso di restare sotto lo stesso tetto e condividere gli spazi insieme al figlio e ai due nipoti di cinque e sei anni.

Leggi anche: Si sposa e muore poche ore dopo. L’ingiusto dramma di Andrea, un malore improvviso

Uccide moglie e figlio


Uccide moglie e figlio perché in casa tengono troppe luci accese

Al momento dell’omicidio della donna e dell’uomo, i bambini di cinque e sei anni si trovavano all’interno dell’appartamento. Secondo quanto ha riportato lo sceriffo della contea, l’omicidio sarebbe scaturito da una violenta lite causata dall’uso delle luci in casa. Pare che il 47enne si fosse già lamentato per l’uso smodato che la donna e il figlio facevano della corrente elettrica in casa e per questo motivo aveva chiuso il contatore con un lucchetto.

Uccide moglie e figlio

Alla scoperta del marchingegno installato per non ricevere più bollette alte, la donna ha rotto il lucchetto e riacceso le luci in casa e al suo ritorno a casa, quando ha visto le luci accese nell’appartamento, l’uomo ha perso le staffe ed è scoppiata la lite, culminata poi nel violento gesto di Michael Williams.

L’uomo ha ucciso la moglie e il figlio con due colpi di pistola, poi è rimasto a vegliare sui cadaveri e ha chiamato la polizia. All’arrivo degli agenti l’assassino, Michael Williams si trovava sul vialetto della villetta ed è stato ammanettato e portato in custodia in carcere. Michael Williams è stato arrestato e ora è accusato di duplice omicidio.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004