Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Jamie Roy morto a 33 anni

Musica in lutto, morto improvvisamente a soli 33 anni: oggi la tragica notizia

  • Musica

Musica in lutto per la prematura scomparsa del famoso produttore musicale scozzese e dj Jamie Roy, morto a 33 anni. L’artista, famoso per aver suonato in location alla moda come Ibiza, all’Unum Festival in Albania, al Glastonbury Festival in Inghilterra e al BPM Festival in Costa Rica, ma anche in Italia aveva 33 anni.

La morte di Jamie Roy è stata annunciata su Facebook ma i familiari non hanno reso nota la causa di morte. “Jamie è morto ieri. Jamie era un figlio, un fratello, un nipote e uno zio molto amato e di talento e amato dai suoi numerosi amici e colleghi sia all’interno dell’industria musicale che oltre. Abbiamo tutti il ​​cuore spezzato”, si legge nel post.

Leggi anche: “Mi sono allontanato e lui era sparito”. Lutto nella musica, il cantautore trovato morto dopo una settimana di ricerche

Jamie Roy morto a 33 anni


Jamie Roy, morto a 33 anni. Addio al dj e produttore

Roy era di Dumfries, in Scozia, e si è fatto un nome nel circuito dei club di Glasgow. Si esibiva regolarmente a Ibiza, la popolare destinazione spagnola per le feste. Secondo quanto riferito, l’anno scorso aveva suonato all’Unum Festival in Albania, al Glastonbury Festival in Inghilterra e al BPM FeRoy in Costa Rica.

Jamie Roy morto a 33 anni

“La più grande traccia della mia vita sta finalmente arrivando!”, aveva scritto Jamie Roy appena il 2 settembre. L’anno scorso, ha pubblicato la sua canzone “Organ Belta” tramite l’etichetta Trick di proprietà di Patrick Topping. Pochi giorni prima della sua morte, ha segnato il primo anniversario della canzone su Instagram. “Beh, Organ Belta compie un anno la prossima settimana! Ho appena dato un’occhiata ed è al numero 37 ed è ancora nelle classifiche della casa 51 settimane dopo, saltando mentalmente 24 posizioni da ieri”, aveva scritto Jamie Roy, morto a 33 anni.

Jamie Roy è stata pianto da molti colleghi del mondo della musica come il produttore britannico Paul Woolford, che ha detto che era “uno su 8 miliardi”. “Non c’è nessuno come THE Jamie Roy. Uno su 8 miliardi. Ha illuminato qualsiasi stanza in cui è entrato”, ha scritto Woolford su Twitter . “Un essere umano incredibile. Difficile credere che sia vero. Dì che non è così”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004