“Quando riaprono parrucchieri e centri estetici”. Misure Covid, arriva la notizia dal governo

Covid, prende parola la ministra degli Affari regionali. Parole di speranza per una ripartenza sicura. Mariastella Gelmini ha rilasciato un’intervista per i lettori de Il Corriere della Sera, ponendo un accento sulle riaperture di parrucchieri e centri estetici. Alla luce dei 17.221 nuovi casi e dei 487 morti, la guardia non può in alcun modo essere abbassata: la ministra sottolinea l’importanza di preservare la massima prudenza.

“Dobbiamo riaprire, ma in sicurezza. Auspichiamo che si possa fare già da questo mese, se i contagi scenderanno e la copertura vaccinale degli anziani e fragili salirà. Io sono fiduciosa che queste siano le ultime settimane di restrizioni e sofferenza”, con queste parole la ministra degli Affari regionali, Mariastella Gelmini, si è espressa sulle pagine de Il Corriere della Sera. (Continua a leggere dopo la foto).


E ha aggiunto: “Credo che qualche segnale di apertura lo si possa dare già da aprile in tutta Italia. Parrucchieri ed estetisti penso sia meglio che lavorino in negozio, piuttosto che nelle case private. Non dobbiamo abbandonare la linea della prudenza, ma grazie ai vaccini possiamo abbracciare quella della speranza. Gli esempi che arrivano dai Paesi che sono riusciti a vaccinare ci dicono che è possibile programmare di riprenderci il futuro”. (Continua a leggere dopo la foto).

Poi sottolinea: “I singoli ministeri sono già al lavoro sui protocolli per riaprire, ma l’agenda la detta il virus”. Questo alla luce di quanto già avvenuto subito dopo le festività pasquali: “Ad aprile abbiamo dato un segnale con la riapertura della scuola e con i concorsi – aggiunge Gelmini – speriamo di poterne dare altri. E maggio sarà il mese delle attività economiche. Draghi ha lanciato un appello ad accelerare la vaccinazione delle persone fragili e over 80”. (Continua a leggere dopo le foto).

Dunque nei prossimi giorni l’ipotesi di consentire l’apertura a pranzo, seppur fino alle 15 o alle 16, dopo il 20 aprile, potrebbe essere sottoposta al Comitato tecnico scientifico.  Parrucchieri, barbieri e centri estetici quindi potrebbero essere le prime attività a riaprire anche in zona rossa, così come l’ipotesi potrebbe riguardare anche i ristoratori. Si resta in attesa di aggiornamenti.

“Quando riapriamo tutto”. Mario Draghi, spunta la data: “Così si tornerà alla normalità”