Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Flavio Briatore Furia Instagram

“È uno schifo, che ca*** fate?”. L’ira di Flavio Briatore: tutto davanti ai suoi occhi

  • Gossip

Flavio Briatore stavolta ha perso totalmente la pazienza e attraverso il suo profilo Instagram ha manifestato tutta la sua rabbia per una situazione, considerata assurda da lui e da tante altre persone che si trovavano nelle sue stesse condizioni. L’imprenditore ha dunque pubblicato un video e ha iniziato una vera e propria invettiva. E non è stato generico nel suo discorso, infatti ha nominato esattamente coloro che considera responsabili e che dovrebbero quindi intervenire.

Grande gioia c’era stata invece per Flavio Briatore circa due mesi fa: “Nel maggio 2010 la Guardia di Finanza mi ha sequestrato la barca e sui media di tutto il mondo usciva la notizia che ero un evasore fiscale. Oggi, dopo 12 anni e 6 processi, si è finalmente accertata la mia innocenza. Un vero calvario che si è fortunatamente concluso. Ringrazio tutti i professionisti che mi hanno seguito in questa storia: Franco Coppi, Massimo Pellicciotta, Fabio Lattanzi, Giuseppe Sciacchitano, Andrea Vernazza ed Andrea Parolini”.

Flavio Briatore Furia Autostrada A10 Cantieri


Dunque, Flavio Briatore ha fatto un filmato in cui si è lamentato di ciò che stava succedendo sull’autostrada A10 mentre si trovava in auto: “Da 40 minuti siamo bloccati sull’autostrada vicino Savona. Questo è uno scandalo, è uno schifo, sono due anni che la situazione è questa. Pensate se succedesse qualcosa a qualcuno, se stesse male, morirebbe qui. Perché quelli di Autostrade per l’Italia non prendono la macchina e si fanno un bel giro sulle autostrade e capiscono cosa caz*** stanno gestendo?”.

Flavio Briatore Autostrada A10 Sfogo Cantieri

Quindi, Flavio Briatore si è lamentato non poco per i cantieri presenti sull’A10 che creano disagi incredibili e code clamorose. Poi l’ex marito di Elisabetta Gregoraci ha aggiunto: “Quando a me c’è un problema in azienda vado e ci metto le mani dentro, loro non lo fanno perché è due anni che è così, lavori in corso non se ne vedono. Anzi no, ho visto un signore in tuta da lavoro con in mano un secchiello e un pennello, non credo che sia lui a risolvere i problemi”. E poi l’ultimo pesante affondo.

Prima di chiudere il discorso, Flavio Briatore ha ancora puntato il dito: “Non è possibile chiudere tutto, devono chiudere in base allo stato di avanzamento dei lavori, eccetera. Non puoi tenere la gente cinque o sei ore in fila. Prendetevi la macchina, la benzina ve la pago io. E dovete pagare il biglietto, è uno scandalo”. Chissà se ora ci saranno interventi in risposta all’imprenditore.

“Sono felicissima”. Antonella Clerici, notizia top. L’ha appena saputo