Grave lutto per Anna Safroncik. “È un dolore immenso perderti”: tutti stretti al dolore dell’attrice

Davvero un brutto momento per Anna Safroncik. La bella attrice di origine ucraina che ricordiamo bene in Centovetrine e ne Le tre rose di Eva è stata colpita da un grave lutto nelle ultime ore. È stata lei stessa a dare la notizia ai tanti fan di Instagram: ha pubblicato sul social la foto che la ritrae al suo fianco annunciando al suo pubblico il lutto che l’ha travolta e che in queste ore l’ha addolorata.

La Safroncik ha infatti dovuto dire addio alla sua amata nonna. Nel post non ha spiegato cosa è successo alla sua “babushka” (parola usata nei paesi slavi che indica “nonna” o “anziana signora”) ma sembra che la sua morte sia arrivata non per via del Covid che tanti artisti sta toccando da vicino in questi mesi. (Continua dopo la foto)


“Buon viaggio mia adorata nonna – si è limitata a scrivere la bellissima attrice classe 1981 su Instagram, sotto a una foto in bianco e nero in cui le due sorridono – È un dolore immenso perderti… Vivrai per sempre dentro i nostri cuori”. Non è dato da sapere se Anna Safronick abbia modo di stringersi attorno alla sua famiglia che, come da lei spiegato, si trova a Kiev. (Continua dopo la foto)

Anna Safroncik viene dall’Ucraina: è nata a Kiev ed è figlia della ballerina e insegnante di danza Lilija Čapkis e del tenore Jevhenij Safrončik mentre il nonno materno era un famoso coreografo, Hryhoriy Chapkis. Con la famiglia si è però trasferita in Italia, più precisamente ad Arezzo, quando aveva solo 12 anni anche se il suo debutto nello spettacolo è avvenuto ad appena 4 anni, quando ha recitato in Fiaba dello zar Saltan di Aleksandr Puškin. (Continua dopo foto e post)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Anna Safroncik (@annasafroncik)

{loadposition intext}
Non appena ha dato ai fan la triste notizia della scomparsa della nonna, si sono tutti stretti intorno a lei per sostenerla in questo difficile momento con messaggi di condoglianze ma anche ricordi delle proprie esperienze dolorose: “Amore che dolcezza questa foto…. Sarà sempre con te in un’altra forma”, si legge. E ancora: “La mamma, la nonna, i nostri cari avanti nell’età sono il nostro bene più prezioso” e “Mi dispiace per questa tua perdita”.

Coniugi scomparsi a Bolzano, dalle indagini un dettaglio e un mistero sul figlio Benno