Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Cinema italiano in lutto

“Addio maestro”. Cinema italiano in lutto, la notizia arrivata poco fa

  • Cinema

Cinema italiano in lutto, è morto a 83 anni Ruggero Deodato. A dare la notizia sui social l’amico Sergio Martino. “Ho appena saputo che Ruggero Deodato, ci ha lasciato. Con lui ho diviso una stagione bellissima di cinema. Abbiamo iniziato praticamente insieme un percorso parallelo che in questi anni di rivalutazione del nostro cinema, ci ha “goliardicamente” portato in giro per il mondo, insieme. Ciao Ruggero!”. Originario di Potenza, dove era nato il 7 maggio 1939, Ruggero Deodato ha fatto il suo ingresso nel cinema italiano come comparsa divenendo poi regista e sceneggiatore italiano tra i più celebri al mondo per il suo contributo al genere.


Inizialmente regista di commedie e polizieschi all’italiana (i cosiddetti poliziotteschi), si dedicò poi all’horror cimentandosi nel genere cannibal. Poliedrico e geniale A partire dalla metà degli anni novanta a seguito della scomparsa in Italia del cinema di genere, Deodato torna alla televisione e dirige molte fiction, tra cui I ragazzi del muretto e, con Bud Spencer, Noi siamo angeli e l’interessante Padre Speranza, bloccato dalla Rai per diversi anni, forse per evitare la concorrenza con il più famoso e accomodante Don Matteo.

Leggi anche: Cinema in lutto, l’attore si è spento in ospedale. Lottava da tempo contro un male incurabile

Cinema italiano in lutto


Cinema italiano in lutto, morto a 83 anni Ruggero Deodato


Nel 2007 Ruggero Deodato è presente nel cast di Hostel: Part II, diretto da Eli Roth, come attore. Lo ha fortemente voluto Quentin Tarantino, produttore del film. Nel film Deodato interpreta un cannibale italiano, che in una scena mangia un uomo. Nel 2010 è presente in una piccola parte nel film The Museum of Wonders, regia di Domiziano Cristopharo.

Cinema italiano in lutto


Nel 2016 ha presentato, in anteprima mondiale, al Lucca Film Festival il film Ballad in Blood . Nel 2018 rilascia, sotto forma di storia illustrata (con i disegni di Miguel Ángel Martín) il soggetto del sequel mai realizzato di Cannibal Holocaust. Il volume è stato pubblicato dalla Nicola Pesce Editore con il titolo Cannibal Holocaust 2.

Cinema italiano in lutto


Cannibal Holocaust raccontava della spedizione di un gruppo di antropologi nell’Amazzonia brasiliana, per documentare le abitudini di una popolazione che praticava il cannibalismo. Per l’epoca – ma in realtà anche per gli standard di oggi – il film era estremamente violento e perfino raccapricciante, e provocò numerose controversie e tentativi di censura.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004