“Un matrimonio da sogno”. Ma dopo le nozze il carcere: neanche il marito sapeva quello che stava facendo

Una storia assurda in cui è difficile trovare una scusante. È quella di Toni Standen che per poter avere il matrimonio dei sogni ha allestito una messa in scena assurda. Ha finto di avere il cancro per raccogliere fondi. Arrestata per truffa. Per raggiungere il suo scopo Toni Standen non ha avuto nessuno scrupolo. Ha usato l’arma più abietta quella di toccare il cuore delle persone e la sua sensibilità.

La 29enne ha raccontato che la malattia le stava devastando il corpo arrivando al cervello e alle ossa. Ha finto di essere malata rasandosi anche i capelli a zero e, sembra, sottoponendosi anche una dieta ferrea. Poi in punto di morte ha chiesto che fosse realizzato il suo più grande desiderio: quello di poter sposare il suo compagno 52enne James. Immediatamente era partita una gara di solidarietà che aveva coinvolto decine di persone. Continua dopo la foto


La campagna “aiuta a dare a Toni e Jim il matrimonio che meritano” ha raccolto 8.344 sterline e lei è riuscita a organizzare il matrimonio che voleva. Prima la cerimonia nella chiesa di St. Bede, in piena estate, poi il ricevimento con 150 ospiti e, infine, il viaggio di nozze con il marito in Turchia. Tutto perfetto, tutto bellissimo e copertina dei maggiori quotidiani del Regno Unito a sottolineare la bontà ancora presente in un mondo corrotto. Poi la verità è venuta a galla. Continua dopo la foto

“Toni era la mia migliore amica. L’amavo come una sorella. Ogni angoscia e ogni battuta d’arresto in relazione al suo presunto cancro. Ho provato tutte quelle emozioni. Anche se i fatti non sono veri, la mia esperienza rimane reale – ha raccontato al Mirror -. Le mie lacrime erano reali, il mio dolore era reale e lo è ancora. Credo che il più grande torto sia stato fatto a ogni persona che ha combattuto o sta combattendo una vera battaglia con questa malattia. Il padre di Toni era uno di loro”. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
La donna è riuscita a ingannare anche il marito James, convinto che la moglie fosse in punto di morte. Messa alle strette, Toni ha confessato tutto e ora è stata condannata a cinque anni di carcere dalla Chester Magistrates Court. “Avrebbe potuto vincere un Oscar, la sua recitazione è stata così bella”, ha detto una delle sue amiche. E la zia: “È stato un grande shock per noi. Siamo andati al matrimonio. Ha tradito i suoi amici”.

Ti potrebbe interessare: “Mi prende un colpo!”. Incredibile Mara Venier, pubblico in fermento: merito di una sua grande amica della tv

Pubblicato il alle ore 18:01 Ultima modifica il alle ore 18:26