Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Forte terremoto, centinaia tra vittime e dispersi. Si cerca a mani nude tra le macerie

  • World
terremoto nepal

La terra trema. La scossa è stata fortissima e il bilancio registrato drammatico. Il terremoto è stato caratterizzato da una magnitudo 5,6. L’allarme è stato lanciato alle 23:47 con epicentro 42 chilometri a sud di Jumla, vicino al confine con il Tibet, localizzato a 18 chilometri di profondità. Nel giro di poco tempo si sono diffuse immagini e video del disastro e registrato un bilancio di vittime destinato a salire. Decine le persone ferite.

Terremoto in Nepal di magnitudo 5,6. I dati della fortissima scossa sono stati registrati e trasmessi dal Servizio Geologico degli Stati Uniti, che monitora costantemente i movimenti tellurici della Terra. A essere stati colpiti in particolar modo i distretti di Jajarkot e West Rukum, 500 km a ovest di Kathmandu. Le onde telluriche hanno raggiunto anche la regione di New Delhi, in India, a 500 chilometri di distanza.

Leggi anche: Terremoto in Italia, due scosse in pochi minuti: gente in strada

Terremoto in Nepal di magnitudo 5,6


Terremoto in Nepal di magnitudo 5,6. Il bilancio delle vittime è destinato a salire

Tantissimi i feriti e un bilancio drammatico delle vittime destinato a salire: “Alcune strade sono rimaste bloccate a causa dei danni, ma stiamo cercando di raggiungere la zona attraverso percorsi alternativi”, ha spiegato il capo della polizia, Gopal Chandra Bhattarai. Correva il 2015 quando un terremoto di magnitudo 7,8 scosse il Paese. All’epoca furono registrate 9mila persone e oltre mezzo milione di case vennero rase al suolo.

Terremoto in Nepal di magnitudo 5,6

A distanza di anni la terra torna dunque a tremare lasciando un segno indelebile che difficilmente la popolazione del luogo dimenticherà. A rivelare le immagini del disastro i social media: sfollati assorti in un “profondo dolore”, e ancora case di fango distrutte e abitanti del posto che drammaticamente scavano tra le macerie in cerca di qualche vita da poter salvare.

Terremoto in Nepal di magnitudo 5,6

La mobilitazione del Paese è stata generale dopo l’appello del primo ministro nepalese Pushpa Kamal Dahal che ha espresso la sua vicinanza al suo popolo drammaticamente colpito dal sisma. Tempestivo dunque l’intervento delle agenzie di sicurezza e dei soccorritori, che hanno avviato le operazioni di ricerca nonostante la difficoltà di farsi largo tra le strade invase ovunque dalle frane cadute. Al momento si registrano oltre 130 morti e circa 150 feriti.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2023 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004