Il “genio” di uno studente 20enne: si finge politico corrotto e incassa mazzette

Francisco Nicolas Gomez Iglesias, ventenne studente universitario di economia, si è finto per mesi un pezzo grosso del Partito popolare e, vantando le giuste conoscenze e i giusti agganci per risolvere i problemi, ha “estorto” almeno 25mila euro di tangenti. Per questo suo piano folle Gomez è stato arrestato con l’accusa di estorsione. Ed è stata la stessa procura a ricostruire la sua vita parallela da politico di grido. Con lo pseudonimo di “Fran” e falsificando documenti, di volta in volta il ventenne si è spacciato per membro del servizio di intelligence spagnolo, il Cni, o ancora come pezzo grosso del Pp o come braccio destro della vicepresidenza del parlamento di Madrid. Millantando conoscenze al posto giusto, Gomez è riuscito a far credere alle sue ignare vittime di poter risolvere i loro problemi. Il tutto, naturalmente, in cambio di mazzette. E, col passare delle ore, stanno emergendo nuovi dettagli, sempre più curiosi, sulla sua tecnica di raggiro.