Star in the star Pier Silvio Berlusconi denuncia truffa

“Una truffa”. Caos a Mediaset, Pier Silvio Berlusconi furioso per il programma tv: denuncia e richiesta danni

È caos in Mediaset dopo la messa in onda di Star in the Star. Il debutto ufficiale del nuovo programma condotto da Ilary Blasi non è andato bene e, anzi, i risultati non sono stati quelli sperati dal Biscione. Una serie di critiche e polemiche che si sono amplificate dopo la prima puntata, perché secondo il pubblico la trasmissione è la brutta copia dei programmi di Carlo Conti e Milly Carlucci (Tale e Quale Show e Il cantante mascherato).

“È la brutta copia!”, è uno dei commenti più visti sui social. “Trasmissione insopportabile, noiosa, lenta, giudici insulti e presentatrice che si crede la Carrà”, si legge ancora. Ma c’è anche chi ha preso le difese di Ilary Blasi: “Mediaset può anche essere accusata di copiare i format della Rai ma la sua capacità di trasformarli e renderli così vivi e moderni è semplicemente unica!”.

Star in the star, Pier Silvio Berlusconi minaccia querele

Dopo la messa in onda della prima puntata del programma Mediaset ha minacciato querele nei confronti di Banijay Italia, società che produce il talent. “Una lettera durissima è arrivata sabato sui tavoli dei due dirigenti [della società Banijay, ndr]: – si legge su Dagospia – mittente Pier Silvio Berlusconi che, vista la puntata d’esordio, ne è uscito furibondo. Se la prossima puntata non cambierà radicalmente l’azienda di Cologno Monzese procederà con querela e richiesta danni”.


Star in the star Pier Silvio Berlusconi denuncia truffa

“Il punto chiave non è come il programma è stato apparecchiato (scene, luci, giuria, conduzione) ma proprio il cuore dell’idea, totalmente disattesa rispetto al contratto di appalto. Tanto che la parola chiave della diffida è “truffa”, avete letto bene: il pubblico è stato truffato, secondo Pier Silvio Berlusconi, perché il punto forte del programma era l’assoluta somiglianza tra il personaggio sul palco e la leggenda musicale interpretata”.

Secondo quando scritto da Dagospia il pubblico invece non avrebbe apprezzato il Il pubblico a casa doveva chiedersi: “Ma non sarà davvero Elton John? È identico! Ma come hanno fatto?”. Ovviamente niente di tutto questo: sul palco si esibivano impacciatissimi dei mascheroni da museo delle cere. Sembra difficile che la seconda puntata possa risolvere il problema. La discesa in campo del boss inferocito farà il miracolo?”.