“Orrendo”. Sanremo 2021, salta l’omaggio a Stefano D’Orazio. Fiorello e Amadeus nella bufera

Sanremo 2021, la delusione dei Pooh. Un’edizione decisamente diversa quella del Festival della musica italiana più atteso dell’anno. Tanti i piccoli ostacoli da superare, a partire dall’assenza del pubblico per passare al budget ridotto. Ma Amadeus e Fiorello portano a casa comunque il loro successo, conducendo forse il Festival più difficile di sempre. In tutto questo, anche i Pooh fanno sentire la loro delusione.

Nel corso della serata finale che avrebbe decretato il vincitore di Sanremo 2021 non è stato fatto l’omaggio a Stefano D’Orazio, motivo di grande delusione da parte dei Pooh. La scaletta, infatti, avrebbe dovuto ritagliare uno spazio tutto dedicato alla memoria  dello storico batterista dei Pooh, D’Orazio. Forse per tempistiche, tutto questo è saltato del tutto. (Continua a leggere dopo la foto).


Ed effettivamente lo spettacolo ha superato le 2 di notte, ciò nonostante secondo i Pooh il tempo si sarebbe comunque trovato per dare a Fiorello e Amadeus la possibilità di interpretare ‘Uomini Soli’ per poi ricordare D’Orazio, scomparso a causa di una grave patologie lo scorso novembre. In particolar modo Red Canzian non può chiudere un occhio. (Continua a leggere dopo la foto).

Ne ha parlato con toni non certamente soddisfatti a Adnkronos: “È stata una cosa orrenda, davvero molto brutta. Sapevamo che doveva esserci questo omaggio e siamo rimasti molto male quando non l’abbiamo visto. Perché credo che Stefano D’Orazio meritasse quel ricordo. In cinque serate piene di qualsiasi cosa, tre minuti si trova trovare”. (Continua a leggere dopo le foto).

E ha aggiunto: “Per provocazione potrei dire che il tempo si poteva trovare persino al posto degli ultimi cinque in classifica, la cui assenza non avrebbe cambiato la storia della musica. Credo che Stefano in 50 anni abbia dato tanto alla musica italiana e che qualcosa poteva essergli restituito da quel palco. Non si può essere onorati solo quando si serve a qualcuno”.

“Trattato così”. Sanremo 2021, polemiche e veleni dietro le quinte. Succede dopo la premiazione, Willie Peyote alza un polverone