Salvate il povero Pimpon, asinello troppo carico

Va bene lavorare come un somaro, ma oltre cento chili in groppa per migliaia di chilometri sono troppi per un povero asinello. Come finirà la storia di Pimpon e del suo padrone Alain Hild, pellegrino francese partito da Santiago di Compostela per arrivare a Roma? Hild, che non ha una casa, ha caricato sull’ asino tutti i suoi averi. Quando  è arrivato alle Cinque Terre, racconta il Corriere, una funzionaria della provincia della Spezia e un veterinario, allertati dagli animalisti, gli hanno chiesto di far riposare Pimpon, che aveva la groppa piagata. Niente da fare, il pellegrino è ripartito, per essere intercettato di nuovo a fine giugno a Viareggio dalla polizia che lo ha denunciato, sequestrando e affidando a un maneggio l’animale. Mentre un console francese chiedeva lumi alla polizia, il ministero della salute ha certificato che Pimpon non può sostenere il viaggio. Hild il 13 agosto ha tentato un colpo di mano, caricando  l’asino su un camion per tornare in Francia, ma la Polstrada è riuscita a fermare la fuga a Chiavari e a riportare l’equide al maneggio. Intanto, gli animalisti hanno offerto 2000 euro per acquistare l’asino. Inutile: il pellegrino non vuole proprio rinunciare al suo stremato ma mansueto facchino.