“Regalata tanti anni fa dalla mia mamma”. Mara Venier, ogni mattina quel regalo di mamma Elsa tra le mani

Mara Venier, il suo rapporto con mamma Elsa e quel suo regalo che tiene ancora ben custodito. La conduttrice di Domenica In era molto legata alla madre, al punto da dedicarle un intero scritto autobiografico, “Mamma ti ricordi di me?”. Mamma Elsa è morta il 26 giugno del 2015 di Alzheimer e nonostante gli anni trascorsi da quel doloroso giorno, la figlia tiene ben custodito un oggetto importante.

Mara Venier è stata al fianco della madre fino al suo ultimo respiro: un rapporto, tra di loro, che neanche il tempo e gli anni che passano, porterà mai via un solo attimo di vita condivisa insieme. E sono stati proprio gli anni più delicati della malattia che hanno portato Mara a prendere una pausa dal mondo dello spettacolo e della televisione.

Mara Venier ricordo mamma Elsa morta regalo tazza

Durante una lunga intervista rilasciata per Il Corriere della Sera, prossima ormai a compiere la bellezza di 70 anni, Mara Venier aveva affermato a proposito della cara Venezia, città del cuore in cui non riesce ancora a fare ritorno dopo la perdita: “Da sei anni, da quando è mancata mamma, non ci torno. Ho paura di essere sopraffatta dal dolore. Ora me lo sono promessa: devo tornare”.


Mara Venier ricordo mamma Elsa morta regalo tazza

E seppur nel dolore e nella perdita, Mara ha sempre ricordato con affetto la vicinanza di una collega in particolare, proprio in quel periodo buio e incerto, ovvero Maria De Filippi: “Mi ha teso una mano in un momento terribile. Non ci sentiamo spesso ma le voglio davvero bene: lavorare quando stavo vivendo quel dolore lancinante era ossigeno”.

Mara Venier ricordo mamma Elsa morta regalo tazza
Mara Venier ricordo mamma Elsa morta regalo tazza

E come ogni mattina, anche ad oggi, Mara Venier non smette di tenere stretto tra le man quel caro ricordo di mamma Elsa. Un modo per sentirla ancora vicina: “Caffè con la Moka e lo metto a raffreddare perché non posso bere cose calde, devono essere tiepide. Che meraviglia Roma! Caffettino e tazza regalata tanti anni fa dalla mia mamma”. Tazza rossa a pallini bianchi, il ricordo di una dolcezza materna incomparabile e indelebile.