Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Se vuoi me ne vado!”. Caos a L’aria che tira: imbarazzo per Myrta Merlino. L’ospite perde la pazienza…

Va su tutte le furie il senatore di Fratelli d’Italia, Ignazio La Russa, nel corso della trasmissione “L’aria che tira”, su La7. In un dibattito che lo vede protagonista con i giornalisti Massimo Giannini e Augusto Minzolini sullo stato della politica attuale, prima rimprovera più volte la conduttrice che dà la parola all’infettivologo Matteo Bassetti: “Posso dire una cosa, Myrta? Oggi mi tratti male“. La trasmissione va avanti per svariati minuti con l’intervista a Bassetti, una clip sul post-lockdown in Italia e l’intervento di Giannini.

Eppure quando la conduttrice dà la linea alla pubblicità, La Russa perde le staffe: “Ma come? Di nuovo in pubblicità? Mi hai proprio dimenticato stavolta! Non mi fai parlare! Sarò scomodo. Se vuoi, me ne vado. Non è da te”. Sempre la Merlino era finita nella bufera solo qualche ora prima, quando ha parlato della app Immuni sui social: “Me l’ero immaginata un po’ diversa questa app Immuni…”. Lo scrive su Twitter la giornalista Myrta Merlino. (Continua a leggere dopo la foto)


“È difficile da scaricare, non funziona su molti smartphone, sarà attiva (in sperimentazione!) solo da domani e solo in 4 regioni: Liguria, Marche, Abruzzo e Puglia”, aggiunge la conduttrice della trasmissione L’Aria che tira che, su La7, ogni giorno segue gli sviluppi nell’emergenza coronavirus. (Continua a leggere dopo la foto)

“Boh, a me sembra un po’ come il virus: c’è ma non si vede”, chiosa. Sempre Myrta poche ore prima invece aveva fatto parlare di sé dopo essersi inginocchiata in studio. Lo ha fatto per dimostrare vicinanza alla causa sul razzismo americano e mondiale, causata dalla morte di George Floyd. Tutti indignati per la tragica fine dell’afroamericano ucciso da un agente di polizia di Minneapolis, anche Myrta Merlino. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
La conduttrice de L’Aria Che Tira ha preso la palla al balzo per denunciare il razzismo e lo ha fatto inginocchiandosi al grido di “Black lives matter”, il movimento attivista internazionale. Un gesto, quello in diretta su La7, accompagnato da un post su Twitter che recita: “Oggi, direi, beato il Paese che non ha bisogno di nemici. In Italia come in America. E ve lo dico così: Black Lives Mattter”.

Ti potrebbe anche interessare: L’auto si blocca nel fango, scende e viene travolto. Roberto muore davanti alla fidanzata