Gerry Scotti scoppia a piangere in tv: “Ha dimostrato la sua genuinità”

Gerry Scotti è da poco tornato a Striscia la Notizia. Prima con la new entry Francesca Manzini, poi con la compagna di sempre e ormai veterana Michelle Hunziker, anche dietro il famoso bancone dello studio da dove va in onda il tg satirico di Antonio Ricci il conduttore dà il meglio di sé. Simpatico, ironico, genuino, mai sopra le righe, preparato: Gerry è un mito, è impossibile non amarlo.

È un pilastro della televisione italiana e infatti non a caso da anni e anni entra nelle case dei telespettatori inanellando un successo di pubblico dietro l’altro. Ed è stato protagonista anche sulle pagine del settimanale Nuovo Tv perché una spettatrice di ‘Chi vuol essere milionario’ ha parlato di lui nella rubrica fissa ‘La posta di Alessandro Cecchi Paone’ per commentare quanto accaduto nell’ultima puntata del seguitissimi game show di Canale 5. (Continua dopo la foto)


A inizio marzo, quando ‘Chi vuol essere milionario’ ha chiuso un’altra stagione di grande successo, Gerry Scotti si è abbandonato alle lacrime. Quando il concorrente di turno ha parlato del padre scomparso, il padrone di casa ha pensato al suo e non è riuscito a trattenersi: “Credo che la commozione sia una delle più grandi caratteristiche dell’uomo e della donna. Spesso l’uomo la camuffa… e sbaglia. Commuovetevi!”, ha detto con gli occhi lucidi al pubblico. (Continua dopo la foto)

E tra i tanti che hanno apprezzato la spontaneità di Scotti anche la signora Maria Concetta da Bari, che ha scritto a Cecchi Paone su Nuovo Tv: “Gerry Scotti si è lasciato andare davanti alle telecamere, ricordando il papà morto, e non è la prima volta che succede. Credo che questo episodio abbia dimostrato la sua genuinità: lo ritengo uno dei pochi presentatori veramente bravi”. Per Cecchi Paone, che ha risposto alla signora, “non era necessario che Gerry piangesse in televisione per accorgerci della sua umanità. È una realtà che è andata costruendosi negli anni, giorno dopo giorno. Ci sono personaggi televisivi che restano uguali a se stessi per sempre. Altri, invece, si evolvono”. (Continua dopo la foto)

{loadposition intext}
“Questi ultimi riescono ad interagire emotivamente con il pubblico e realizzano la magia di uno scambio biunivoco”, ha aggiunto Cecchi Paone che ha poi definito la sua commozione “un piccolo capolavoro professionale di verità e sincerità esistenziale che fa bene a tutti”. “Presentatori come Gerry Scotti diventano persone di famiglia per chi guarda la televisione […] nel suo caso, è come se lui sentisse il sentimento di chi guarda, e chi guarda la tv sente il suo”, ha concluso.

Lacrime a fiume al GF Vip: per gli inquilini un momento indimenticabile. È successo a tutti