Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Ho visto le analisi, potrebbe morire”. Live, parla Gabriella, la mamma di Fabrizio Corona: “Sta male, ce l’avranno sulla coscienza”

A Live-Non è la D’Urso si torna a parlare di Fabrizio Corona. L’avvocato Ivano Chiesa, che difende l’ex re dei paparazzi, ha sostenuto che l’assistito è pronto a morire. Le sue condizioni, dopo l’uscita dall’ospedale, sono davvero gravi al punto di reggersi a fatica in piedi. Gabriella Privitera, la mamma di Fabrizio Corona a Live-Non è la D’Urso, ha commentare l’attuale situazione in cui si ritrova il figlio.

Barbara ha svelato un retroscena sulla donna: “Hai chiesto di incontrarmi e sei venuta nel mio camerino. Abbiamo parlato da mamma a mamma. siamo stati un’oretta a parlare, ne sono uscita molto provata dal dolore di mamma. Mi hai raccontato dettagli, ti ho vista inerme e sofferente”. “Mio figlio non deve stare in carcere, ha una patologia severissima confermata anche dal Niguarda”, ha confermato Gabriella alla D’Urso, la sindrome bipolare con personalità bordeline e depressione maggiore. Questo comporta anche il tentativo di suicidio. (Continua a leggere dopo la foto)


Ha ribadito che pur nella teatralità è proprio lì che sta il problema. Secondo la donna, il figlio ha questi comportamenti istrionici perché è malato. Il catanese è stato dimesso dall’ospedale perché definito stabile dai medici. La madre, invece, ha smentito tutto sostenendo che il giorno prima era andato fuori di testa completamente. Non riusciva a stare in piedi, sveniva. (Continua a leggere dopo la foto)

Se la prende con lei e, in più occasioni, l’ha aggredita perché è la sua malattia. Quando ha dei problemi con gli altri, aggredisce sperando che si accorgano del suo problema: “Non mangia ancora. Ho visto gli esami del sangue, sono molto preoccupata. C’è la possibilità che mio figlio muoia, è alta questa probabilità”. La Privitera è stata un fiume in piena a Live-Non è la D’Urso. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
Si è scagliata contro il Niguarda di Milano perchè avrebbe permesso di ammanettare Fabrizio Corona in maniera orribile, mentre dormiva di notte e trasferito dietro le sbarre: “Hanno creato un trauma nel trauma in questo povero figlio. L’hanno trattato come un terrorista, un criminale. Ha pagato per questo che ha fatto. Non accetto più che mio figlio subisca delle violenze di questo tipo. Se muore lo devono avere sulla coscienza”.

Ti potrebbe anche interessare: “Sempre…”. Live, l’ultima puntata del programma: la frase di Barbara D’Urso è piena d’emozione. Lacrime in studio


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004