“Anna Corona e la figlia capaci di tutto”. Denise Pipitone, a Chi l’ha visto nuove pesanti dichiarazioni dell’ex pm

Ieri un’agghiacciante puntata di Chi l’ha visto? ha fatto riaffiorare molti dubbi sul caso di Denise Pipitone che in questi giorni continua a destare molto interesse da parte dell’Italia intera. A restare aperta, naturalmente, è la pista familiare. A riguardo l’ex procuratore capo di Marsala, Alberto Di Pisa, l’allora capo delle indagini sulla sparizione di Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004, ha definito Jessica e Anna Corona due persone capaci di tutto.

A Chi l’ha Visto l’ex magistrato ha ripercorso diversi passaggi delle indagini e ha dichiarato: “La tesi che io ho sempre sostenuto e che continuo a sostenere è che questa vicenda nasce in ambito famigliare. Jessica, figlia del papà biologico di Denise, riteneva la piccola la causa della distruzione della sua famiglia. Secondo noi è stata lei a prelevare la bambina quel giorno, per poi darla ad altre persone che a loro volta l’hanno affidata agli zingari”. Sempre a Chi l’ha visto è stata sentita una testimonianza in merito a Claudio Corona.

Chi l’ha visto anna jessica capaci di tutto


Il teste sarebbe un amico del fratello di Anna: “Quando andavamo a ballare c’erano spesso delle retate, ma la maggior parte delle volte in un modo o in un altro Claudio ed io riuscivamo ad andare via prima dell’arrivo della polizia. Aveva il rispetto di personaggi malavitosi di un certo calibro che frequentava anche”.

Chi l’ha visto anna jessica capaci di tutto

Poi ricorda un episodio rispetto a una conversazione origliata tra Claudio e la sorella Anna: “Io ho avuto modo di ascoltare una sera che ero andato a trovarlo a casa sua, in cui parlando con la sorella le diceva di non infastidirlo, ricordandole qualcosa che lui aveva fatto per lei”. Certo, si potrebbe trattare di qualsiasi cosa, ma il dubbio viene. Sempre nella stessa puntata del programma di Rai 3, l’anonimo della lettera all’avvocato Frazzitta, ha scritto fatto recapitare una missiva anche alla redazione della Sciarelli.

Chi l’ha visto anna jessica capaci di tutto

Nella stessa, l’anonimo, ha dichiarato che sono diciassette anni che sa, non ha mai parlato prima per paura. A quanto si apprende, ha parlato delle fasi successive al sequestro della figlia di Piera Maggio e ha fatto riferimento anche ad alcuni testimoni oculari, dicendosi sicurissimo al cento per cento di quello che ha visto con i suoi occhi: ovvero Denise Pipitone.

Ti potrebbe anche interessare: “Ho visto la bambina in macchina…”. Chi l’ha visto, svelato il contenuto della lettera anonima