Romina Aimo morta

“Ci mancherai, meravigliosa Romina”. Morta improvvisamente a 37 anni in casa sua: il dolore di un’intera comunità

Si chiamava Romina Aimo, aveva 37 anni, ed era di Ceva. Parliamo al passato perché Romina è morta. La donna è deceduta nella sua casa di Cuneo, dove era andata ad abitare per motivi di lavoro. La Aimo è stata stroncata da un malore (probabilmente un infarto). La donna aveva lavorato a lungo all’Alpitel di Nucetto, poi da alcuni anni era impiegata alla concessionaria “Gino” di Cuneo. Non solo, Romina Simo aveva anche l’incarico di revisore dei conti della sezione Avis di Ceva.

In città era sempre stata molto attiva, anche con il gruppo degli amici del Palio dei Rioni. Il neo eletto presidente dei donatori di sangue, Fabio Mottinelli ha detto: “La scomparsa prematura di Romina è una perdita significativa, per l’amicizia e il legame profondo che la univano alla nostra associazione. Quando la vita inciampa in questi tragici eventi, cade e lascia uno squarcio nelle vite della famiglia e di un’intera comunità”.

Romina Aimo morta

E ancora: “Romina e io avevamo la stessa età, abbiamo frequentato elementari e medie insieme, poi la vita ha preso altre strade e ci siamo frequentati saltuariamente, per poi ritrovarci a far parte dell’Avis. A scuola la ricordo volenterosa e precisa, come lo si è rivelata poi nella vita professionale, e di buona compagnia al di fuori. Ricorderemo per sempre il bene che ha donato e il suo sorriso”.


Romina Aimo morta

Romina Aimo, il ricordo degli amici

Tanti la vogliono ricordare, come gli amici del Palio dei Rioni: “Per il tuo rione, c’eri. Per arrabbiarti o gioire insieme a tutti noi, c’eri. Per difenderci con passione dai nostri torti, reali o presunti, c’eri. Per partecipare a quelle noiose riunioni organizzative a cui nessuno voleva mai presenziare, c’eri. Per cucinare un piatto di pasta alle 4 del mattino, c’eri. Per dare una mano a preparare o a pulire, c’eri”.

Romina Aimo morta

E ancora: “Per precipitarti con la macchina sul luogo di qualche indizio, c’eri. Per far capire ai più piccoli cosa rappresenti per noi il Palio, c’eri. Ora tocca a noi esserci per te, ricordarti e pensarti sempre sarà il nostro compito. Ci mancherai, meravigliosa Romina”. Non c’è ancora una data per i funerali. Si attende il nullaosta da parte dell’autorità giudiziaria che è in attesa dei risultati dell’autopsia.

Pubblicato il alle ore 10:45 Ultima modifica il alle ore 10:45