Esther Dingley morta

“È il suo corpo, è morta”. Scomparsa a novembre, dopo mesi di ricerche la scoperta del fidanzato

Nessuno sa con certezza cosa sia capitato alla povera Esther Dingley. L’unica cosa certa è che il corpo ritrovato sui Pirenei è il suo. A fare la macabra e per certi versi anche voluta scoperta, è stato il fidanzato della giovane, che da mesi la cercava invano. La donna, una influencer britannica, aveva 37 anni e ora, dopo tanti mesi il suo stato passa da “scomparsa” a “deceduta” per le autorità francesi.

Esther Dingley era scomparsa durante un’escursione sui Pirenei in solitaria a novembre: da allora polizia francese e spagnola e il suo compagno Daniel Colegate si sono messi in moto per trovarla. Ma nulla, fino alle ultime ore. Un frammento di osso trovato a luglio era stato confermato essere proprio della 37enne. LBT Global, che sostiene la famiglia, ha affermato che un incidente resta “l’ipotesi più probabile”. Un portavoce della famiglia di Esther ha detto che Colegate ha trovato i resti della sua ragazza lunedì pomeriggio, vicino al luogo in cui era stato scoperto il frammento osseo. Le ricerche della polizia francese sono state ostacolate spesso dal maltempo.

Esther Dingley morta

Esther Dingley, il ringraziamento della famiglia

“La famiglia rimane incredibilmente grata per gli sforzi delle unità di polizia coinvolte e per il loro impegno nel comprendere le circostanze esatte della morte di Esthe”, si legge in una nota. Esther Dingley, che era un’esperta escursionista, stava facendo trekking da sola quando ha comunicato l’ultima volta con il suo compagno dalla cima del Pic De Sauvegarde verso le 16:00 del 22 novembre.


Esther Dingley morta

Il compagno di Esther Dingley, che si trovava a 100 miglia di distanza in una fattoria francese, ha lanciato l’allarme diversi giorni dopo quando lei non si è presentata all’orario concordato. La coppia era in un tour in camper in Europa e la Dingley – influencer di viaggi – era all’ultima passeggiata di una spedizione solitaria di un mese quando è scomparsa.

Esther Dingley morta

C’è da dire che per la ricerca di Esther Dingley, la polizia su entrambi i lati del confine ha utilizzato elicotteri e squadre specializzate per cercarla nei giorni tra la sua scomparsa e l’arrivo della pesante neve invernale. L’incapacità di trovare alcun segno ha asciato Colegate “sconcertato” e ha portato a temere che potesse essere stata rapita.

Pubblicato il alle ore 12:07 Ultima modifica il alle ore 12:07