zz-top-morto-dusty-hill

“Ci mancherai tanto, amigo”. Lutto nella musica, se ne va una colonna portante del rock: “È morto nel sonno”

Lutto nel mondo della musica: è morto il bassista degli ZZ Top Dusty Hill, una delle figure più autorevoli del panorama musicale americano. Il grande barbuto del trio blues texano, è deceduto nella sua casa di Houston. Lo ha annunciato la band dal suo profilo Facebook. Hill aveva 72 anni ed era nato a Dallas. Nel loro post, il chitarrista Billy Gibbons e il batterista Frank Beard, che insieme a Hill avevano fondato il gruppo alla fine degli anni ’70, hanno affermato che l’amico è morto nel sonno.

“Sentiremo la tua mancanza, amigo”, hanno chiosato i musicisti, dando l’annuncio via social ma senza fornire la causa della morte. Ma un post del 21 luglio sul sito web della band aveva rivelato che Dusty Hill era “in un breve cambio di programma per tornare in Texas, per affrontare un problema all’anca”. In quell’occasione la band aveva anticipato che il suo tecnico delle chitarre di lunga data, Elwood Francis, lo avrebbe rimpiazzato suonando il basso, la chitarra slide e l’armonica.

zz-top-morto-dusty-hill

E quella fu la prima volta, in oltre 50 anni di attività, che si registrò sul palco l’assenza di uno degli storici membri della rock band. Forse qualche grande fan ricorderà che nel 2014 Dusty Hill si ferì a un’anca per una caduta e in quell’occasione i concerti furono posticipati di un anno. Le date dei live furono nuovamente modificate nel 2016, quando Hill si ruppe una spalla.


zz-top-morto-dusty-hill

Ma stavolta, per sua espressa richiesta, il tour è continuato, in attesa di rivederlo presto sul palco, con la sua lunga barba bianca, il cappello calato in testa e gli immancabili occhiali da sole. Dusty Hill e Gibbon erano i più in vista del gruppo, sia per le loro capacità musicali, sia per lo stile e le loro lunghe barbe.

zz-top-morto-dusty-hill
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da ZZ Top (@zztop)

Alla fine degli anni Sessanta, avevano formato insieme a Beard un terzetto rock, che traeva ampia ispirazione dal blues e dal country. Negli anni Ottanta iniziarono a integrare nella loro musica i sintetizzatori, raggiungendo il loro maggior successo con il disco Eliminator nel 1983. Oltre a suonare il basso, Dusty Hill suonava anche le tastiere e in alcuni pezzi cantava con Gibbon.

Pubblicato il alle ore 08:13 Ultima modifica il alle ore 08:13