“Non c’è stato il tempo”. Musica italiana in lutto, stroncato da un malore improvviso. Il dolore di tanti grandi artisti

Da Franco Battiato a Mango e i Righeira, il suo nome legato per sempre ai successi intramontabili della musica italiana. Se n’è andato all’improvviso a 64 anni. La notizia, con un comunicato stringato, data dai parenti sul profilo social del musicista. “Buongiorno a tutti. Diamo la spiacevole notizia della morte di Claudio avvenuta questa mattina. Il funerale sarà comunicato in un secondo momento. Grazie per la comprensione. I parenti”.


Da indiscrezioni, pare che il compositore si sia sentito male improvvisamente e che sia stato portato in pronto soccorso dal fratello. La situazione si è però aggravata nel corso della notte fino il decesso. Sulla salma sarà eseguita molto probabilmente eseguita l’autopsia. “Questa è una notizia che non avrei mai voluto dare. Il nostro caro carissimo amico ci ha lasciati. Solamente pochi giorni fa era venuto in studio per stare in nostra compagnia durante una trasmissione in diretta. Era un grande arrangiatore, compositore, nonchè autore e collaboratore con Giusto Pio e Franco Battiato. Ti volevo e ti vorrò sempre tanto bene….ci rivedremo e ci racconteremo tante storie di musica come facevamo sempre…buon viaggio R.I.P”, scrive un utente.

Claudio Corradini


Lui è Claudio Corradini, grande arrangiatore ed in seguito anche talentoso compositore di fama internazionale. Tra le sue collaborazioni Mango, Scialpi, il Maestro Giusto Pio, duo Righeira, Franco Battiato, Donatella Rettore, Andrea Bocelli e Bobby Solo (solo per citarne alcuni). Grandi artisti che oggi lo piangono. Originario di Carpi (Modena), 64 anni, si era trasferito a Breganze con la famiglia quando aveva solo 8 anni. Dopo gli studi di pianoforte fin da giovane età.


Claudio Corradini


Claudio Corradini aveva calcato anche i palcoscenici di tutta Italia, come tastierista del famoso duo pop Righeira, conosciuti nel 1987 e famosi negli anni Ottanta con i tormentoni estivi “Vamos alla playa”, “No tengo dinero” e “L’estate sta finendo”). “Questa è come se fosse una foto di ieri, o di oggi, o di qualche minuto fa. Perché in questi ultimi mesi ci vedevamo sempre perché, come mi dicevi tu, “ ci tengo a farlo insieme questo disco”, scrive un amico.

Claudio Corradini


E ancora: “Come in questa foto, da quando ti conosco, il sorriso era una tua costante che ti rendeva un uomo simpatico e buono. Però questa volta..Ci hai fatto uno scherzo grande. Sono senza parole. Buon viaggio Claudio Corradini. Resta negli anni avvenire tutta l’arte che hai prodotto come segno del tuo talento. Un abbraccio a Veronica, Bruno e a tutta la famiglia”.

Pubblicato il alle ore 10:46 Ultima modifica il alle ore 10:47