La grata è aperta, bimbo di 7 anni fa un volo di 7 metri. 115 e 118 sul posto: le foto del salvataggio

Vittorio Veneto, tragedia sfiorata per un bambino di soli 7 anni. Precipita in una bocca di lupo della profondità di 7 metri. A lanciare l’allarme il padre non appena sentito il pianto del figlio. I fatti sono avvenuti a Vittorio Veneto, in piazza Foro Boario a Serravalle. Quella cavità, lasciata misteriosamente aperta, era larga circa 1 metro e mezzo ed è collegata con il parcheggio sottostante.

Non si comprendono ancora i motivi per cui quella bocca di lupo sia stata lasciata aperta. Una caduta di una profondità pari a 7 metri e il bimbo di soli 7 anni poteva andare incontro a un grosso pericolo. Fortunatamente la tragedia è stata solo sfiorata e il piccolo, prontamente soccorso dal Suem 118 e dai vigili del fuoco, è stato trasportato in elisoccorso presso la struttura ospedaliera Ca’ Foncello di Treviso.


L’incidente si  è risolto per il meglio e fortunatamente non ci sono state conseguenze gravi. Doveva essere coperta dalle grate e invece quella profonda cavità è stata lasciata scoperta. Sul caso stanno indagando le squadre dei carabinieri di Vittorio Veneto: “Sembra che una grata spostata, abbia tratto in inganno il piccolo, che ci è finito dentro facendo un volo di diversi metri e battendo la testa” si apprende sulle testate locali.

Il bambino di 7 anni piangeva quando è stato recuperato sul fondo della bocca di lupo lasciata scoperta, per poi essere prelevato e trasportato in stato di coscienza in ospedale. Le condizioni del piccolo restano sotto osservazione ma la situazione non risulta essere grave, seppur abbia picchiato la testa non appena sprofondato dentro la cavità. La vicenda di Vittorio Veneto non resta un caso isolato.

Infatti nel maggio del 2018 lo stesso ‘miracolo’ è avvenuto a un bimbo di 8 anni, precipitato in una bocca di lupo profonda 4 metri. Anche in quel caso il piccolo se l’è cavata, sbattendo la schiena e gli arti. Il bimbo anche in tal caso stava giocando con un gruppo di coetanei per poi precipitare sul fondo.

“Sempre nei nostri cuori”. Alessia e Chiara, morte a 20 anni in un terribile incidente. Folla e lacrime nel giorno dell’addio