Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Situazione preoccupante”. Due morti e cinque ricoverati in poche ore all’ospedale di Vicenza

  • Italia
morti virus influenca suina

Sale il bilancio dei morti per l’influenza dell’influenza A sottotipo H1N1 in Veneto. Due persone morte, entrambe all’ospedale San Bortolo di Vicenza. Il primo paziente, un uomo di 47 anni da giorni in condizioni gravissime, è morto nella giornata di lunedì 8 gennaio. Nel tardo pomeriggio di martedì 9 gennaio, sempre all’ospedale vicentino, è stato registrato un secondo decesso.

Si tratta un vicentino di 55 anni. Non solo, in rianimazione ci sono altri quattro pazienti affetti dall’influenza. I casi più gravi, tra questi una donna, vengono trattati da giorni con l’Ecmo, il macchinario della circolazione extracorporea, la terapia estrema a cui si ricorre quando il rischio supera il livello di guardia.

Influenza suina, due morti e cinque ricoverati in poche ore


Influenza suina, due morti e cinque ricoverati in poche ore

Come scrive il Corriere del Veneto, tutti i degenti che si trovano ricoverati, nella terapia intensiva del San Bortolo abitano principalmente nel capoluogo e nella zona ovest di Arzignano: la loro età è compresa tra i 50 e i 70 anni. I pazienti sono ricoverati per la polmonite interstiziale che fa esplodere una grave forma di insufficienza respiratoria. A causarla, appunto, è un virus molto noto ed estremamente contagioso: l’H1N1 di tipo A, conosciuta anche come influenza suina. Una donna sarebbe in condizioni critiche.

Influenza suina, due morti e cinque ricoverati in poche ore

“La situazione è impegnativa e complessa – ha spiegato il dottor Vinicio Danzi, primario della terapia intensiva al Corriere del Veneto – Personalmente è la prima volta che vedo arrivare così tanti casi critici di A/H1N1 (influenza suina, ndr) in rianimazione. È preoccupante. L’unico modo per sconfiggere questa infezione virale è vaccinarsi, basta essere vaccinati per l’influenza, un siero che copre anche la variante suina”.

Il virus trasmesso da questo tipo di malattia provoca una polmonite interstiziale che assomiglia a quella causata dal Covid-19 e che può portare a gravi casi di insufficienza respiratoria.

I casi in Sardegna – Come riporta l’Unione Sarda due pazienti in terapia intensiva. Altri tre ricoverati nel reparto di Medicina dell’ospedale Nostra Signora della Mercede di Lanusei. Tutte colpite dall’influenza. In Rianimazione i due pazienti lottano contro un’infezione da virus A/H1N1, la cosiddetta influenza suina. Le loro condizioni sono gravi. Uno di Bari Sardo, 60 anni, e l’altro di 45, di Tertenia, sono intubati. In particolare il quadro clinico di quest’ultimo è giudicato piuttosto critico.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004