Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Raffaele Bonanni, il sindacalista che prendeva più di Barack Obama

Già nel 2006, appena eletto segretario della Cisl, guadagnava 118 mila euro, più del premier Matteo Renzi. Quando però ha lasciato la guida del sindacato aveva superato anche Barack Obama con 336 mila euro. É l’inarrestabile ascesa degli stipendi di Raffaele Bonanni rivelata oggi dal Fatto Quotidiano (continua dopo la foto).


L’incremento registrato negli ultimi anni ha permesso a Bonanni anche di assicurarsi  una pensione d’oro: 8593 euro lordi al mese. Grazie alla sua anzianità di servizio, fortuna sua, l’ex sindacalista non è infatti incappato né nel sistema retributivo, né nella riforma Fornero.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004