pulmino incendio cappella maggiore

Esplode il pulmino degli studenti, attimi di tensione nel primo giorno di scuola

Tanta paura, ma per fortuna solo quella. Non ci sono stati feriti per l’incendio divampato all’interno di un pulmino, il primo giorno di scuola. Siamo a Cappella Maggiore, in provincia di Treviso. Qui lo scuolabus, durante la mattina del 13 settembre, ha preso fuoco, inghiottendo il mezzo dalle fiamme.Erano passate da poi le 9 del mattino e il veicolo era parcheggiato a Sarmede, in via dei Sarmati, poco lontano dall’abitazione dell’autista, che aveva già concluso il giro mattutino.

Quando è divampato l’incendio sul pulmino non c’erano quindi passeggeri a bordo. La notizia è riportata da Il Gazzettino. Ad avvertire i vigili del fuoco è stato lo stesso autista. Sul posto sono intervenuti i pompieri di Conegliano e Vittorio Veneto, che hanno spento il rogo. Il mezzo è stato parzialmente distrutto dalle fiamme, causate con tutta probabilità da un corto circuito alla batteria.

pulmino incendio cappella maggiore

Pulmino della scuola in fiamme, cosa è successo

Il fuoco si è propagato infatti dal vano motore, estendendosi in fretta al resto del pulmino. Un episodio che poteva essere una tragedia: per fortuna però l’esito è tutto positivo: nessuno si è fatto male in questo terribile incendio. Il pullmino, dell’azienda Battistuzzi, era entrato in servizio durante la mattinata, trasportando alcuni bambini della zona. Sul posto è intervenuto anche il sindaco di Sarmede, Larry Pizzol.


pulmino incendio cappella maggiore

Proprio oggi, per i ragazzi di Cappella Maggiore sconvolti dalla vicenda del pulmino e altri quattro milioni, è iniziata la scuola. Il 13 settembre diventa un giorno anche simbolico per il Paese: non solo per gli studenti per i quali oggi suona la prima campanella: dall’Abruzzo alla Basilicata, dall’Emilia-Romagna al Lazio, dalla Lombardia al Piemonte, all’Umbria, al Veneto, alla Valle d’Aosta e alla Provincia di Trento.

pulmino incendio cappella maggiore

Domani sarà la volta degli studenti della Sardegna, mercoledì di Campania, Liguria, Marche, Molise e Toscana, e il 16 settembre del Friuli Venezia Giulia e della Sicilia. Gli ultimi a ritornare in classe saranno gli studenti pugliesi e calabresi, lunedì prossimo 20 settembre.

Pubblicato il alle ore 13:11 Ultima modifica il alle ore 13:11