Due stili divergenti da ammirare con calma

Dall’8 marzo al 20 luglio 2014 Palazzo Strozzi ospiterà la grande mostra Pontormo e Rosso Fiorentino. Divergenti vie della “maniera”, un’esposizione dedicata all’opera del Pontormo e del Rosso Fiorentino, i pittori più anticonformisti e spregiudicati fra i protagonisti del nuovo modo di intendere l’arte in quella stagione del Cinquecento italiano che Giorgio Vasari chiama ‘maniera moderna’.  Pontormo fu pittore sempre preferito dai Medici e aperto alla varietà linguistica e al rinnovamento degli schemi compositivi della tradizione, il Rosso fu invece legatissimo alla tradizione pur con aneliti di spregiudicatezza e di originalità, influenzato anche dalla letteratura cabalistica e dall’esoterismo. Un evento irripetibile, unico, che vede riuniti per la prima volta i capolavori dei due artisti, provenienti dall’Italia e dall’estero, molti dei quali restaurati per l’occasione. Da tenere in considerazione, sabato 12 aprile, la possibilità di vivere la mostra in maniera diversa. La Fondazione Palazzo Strozzi infatti, partecipa alla quinta edizione di Slow Art Day, l’evento internazionale che incoraggia a rallentare i ritmi frenetici della vita di ogni giorno, invitando le persone a entrare lentamente nel mondo dell’arte. Slow Art Day prevede due momenti: l’osservazione in autonomia delle opere e la condivisione in gruppo dell’esperienza. Dalle ore 11.00 i partecipanti sono invitati a guardare con calma un numero selezionato di opere in mostra, a osservarle per 10-15 minuti con l’aiuto di un piccolo libretto appositamente realizzato per l’occasione. Dalle ore 13.30 appuntamento negli spazi del Laboratorio del Piano Nobile di Palazzo Strozzi per scambiare idee e opinioni sull’esperienza appena vissuta.