“Pietro non ce l’ha fatta”. Si spegne l’ultima speranza per il 19enne: ha lottato fino all’ultimo

Sono finite le speranze per Pietro Gentile il 19enne rimasto coinvolto ad Alife, nel casertano, in un terribile incidente lo scorso 12 ottobre. Per 9 giorni ha lottato come un leone nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Cardarelli. Sui social sono decine i messaggi di ricordo del 19enne. “Fai un buon viaggio eroe dagli occhi blu. Noi ti amiamo da qua giù” scrive Vanessa, mentre Gianluca gli augura “buon viaggio, guerriero”.


Terribili le circostanze dell’incidente. Pietro Gentile era alla guida della sua auto quando, perdendone il controllo probabilmente durante un sorpasso, è finito fuori strada riportando fin da subito gravi ferite. La Fiat Punto di Pietro si era ribaltata più volte, fino a prendere fuoco: il giovane era stato sbalzato dal finestrino laterale, impattando violentemente l’asfalto.

Pietro Gentile

Pietro Gentile, la comunità distrutta dal dolore

Pietro Gentile era stato immediatamente soccorso dai sanitari del 118 e trasportato dapprima all’ospedale di Caserta e poi, viste le sue condizioni di salute molto gravi, trasferito al Cardarelli di Napoli. I sanitari avevano provato anche un intervento chirurgico per salvargli la vita, ma purtroppo per Pietro Gentile non c’è stato nulla da fare.


Pietro Gentile


La morte di Pietro Gentile ha sconvolto l’intera comunità di Alife. Un dolore sordo si è diffuso ieri mattina quando la notizia della morte del ragazzo si è diffusa. Non è ancora stata resa nota la data dei funerali del giovane. Intanto continuano ad arrivare messaggi sulla sua pagina social. Messaggi di disperazione passati dalla speranza al dolore che solo una giovane vita così presto spezzata può causare.

ambulanza

Un tragico destino quello di Pietro Gentile che sembra accomunarlo a quello di un’altra giovane vittima della strada, il 17enne Mario Ambrosiano. Era in sella ad uno scooter insieme ad un suo amico quando, a causa di uno scontro con un’autovettura avvenuto a Barra, è deceduto. I due sono stati immediatamente soccorsi da alcuni abitanti del quartiere ma questo non è bastato a salvare la vita del giovane.

Pubblicato il alle ore 10:40 Ultima modifica il alle ore 10:41