Terribile schianto in autostrada, coinvolti più mezzi. Polizia, vigili del fuoco e 118 sul posto

Grave incidente stamani sulla A4 a Brugherio, non distante da Milano. Per cause ancora da accertare 5 camion e un’auto sono rimasti coinvolti in un sinistro. Cinque i feriti di cui due in condizioni più gravi, rimasti intrappolati tra le lamiere. È successo intorno alle 9.30 di oggi 12 novembre. A quanto si apprende dovrebbe trattarsi di un tamponamento a catena nel tratto compreso tra il bivio per la A58 Tangenziale Esterna di Milano e Monza, in direzione Milano.


Sul posto sono presenti anche i soccorritori del 118 con più ambulanze e un elicottero e la polizia stradale. Pesanti le ripercussioni sul traffico. Il tratto compreso tra il bivio per la A58 Tangenziale Esterna di Milano e Monza, in direzione di Milano è stato chiuso in entrambe le direzioni per consentire le operazioni di soccorso. All’interno del tratto vi sono 5 chilometri di coda. La situazione è tornata alla normalità intorno alle 13 grazie alle deviazioni comunicate da Autostrade.

incidente milano a4

Pochi giorni fa sulla A4 aveva perso la vita un 60enne

Il traffico in direzione di Milano era stato deviato in A58 dalla quale potrà raggiungere la A51, tangenziale Est, proseguire in A52, tangenziale nord, da cui è possibile rientrare in A4 verso Milano all’altezza di Sesto San Giovanni. Per le lunghe percorrenze esta stata consigliata la BRE.BE.MI. In direzione di Brescia si segnalano incolonnamenti per curiosi tra Sesto San Giovanni ed il raccordo per la tangenziale est di Milano.


incidente milano a4


Quello di Milano è solo l’ultimo incidente sulla A4. Solo pochi giorni fa un uomo di 60anni aveva perso la vita nel tratto di competenza di Cessalto dopo che il furgone di cui era alla guida si era schiantato contro un tir. L’incidente si era verificato intorno alle 12 di mercoledì 10 novembre nel tratto in direzione Trieste. A lanciare l’allarme sono erano stati alcuni automobilisti di passaggio.

incidente milano a4


Sul posto la polizia stradale per i rilievi, il 118, i vigili del fuoco di San Donà, al lavoro per ore, il personale di Autovie Venete e i mezzi di soccorso meccanico. I medici non avevano potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo alla guida del furgone. Per consentire l’arrivo dei soccorsi Autovie Venete aveva disposto la chiusura del tratto autostradale tra San Donà di Piave e Cessalto in direzione Trieste.

Pubblicato il alle ore 15:42 Ultima modifica il alle ore 15:42