“Siamo saltati dalla sedia”. Denise Pipitone, nuove rivelazioni in diretta tv: “Ora parleranno”

Si arricchisce ogni giorno di nuovi particolare il caso Denise Pipitone. Secondo il conduttore di Ore 14 Milo Infante un investigatore sarebbe pronto a parlare. Sono giorno particolarmente caldi per il caso della piccola scomparsa 17 anni fa da Mazzara del Vallo, ieri era arrivata la sfuriata di Piera Maggio contro Quarto Grado. “Signor Nuzzi, ma a lei pare onesto il comportamento schifoso usato nei miei confronti dal suo collega Abbate, nei miei confronti?”.


“E lei che lo fa parlare con tutta tranquillità – ha spiegato la mamma di Denise Pipitone – Ma come vi sentite a far denigrare una madre a cui le è stata rapita una bambina, cercando di giustificare la violenza. Ma cosa ne sapete di me, ma come vi permettete a giudicarmi e a farmi giudicare pubblicamente senza sapere. Ma secondo il suo parere di padre e di genitore, se questo venisse fatto ad una persona a lei cara, lei lo accetterebbe?”.

Denise Pipitone


“Tutto questo è di uno squallore vergognoso. Non sapete nulla realmente della mia vita e mi fate passare per una donna frivola leggera e senza sentimenti. Vergogna no? Cordiali saluti Piera Maggio. Vergogna Adesso basta”. E basta stato davvero. Perché il caso Denise Pipitone non dovrà essere più trattato all’interno del programma di Rete 4. “Si diffida il programma Quarto Grado a non trattare più il caso di mia figlia, né a citare il mio nome o quello di mia figlia a causa delle continue reiterate frasi offensive”.


Denise Pipitone

Denise Pipitone, la rivelazione di Milo Infante

Intanto secondo Milo Infante un investigatore “dirà delle cose di Piera Maggio che quando le abbiamo sentite abbiamo fatto un salto dalla sedia”. Il presentatore ha infatti spiegato di essere a conoscenza di una cosa che non è possibile raccontare fino in fondo ma che sarà uno dei punti fondamentali dell’inchiesta della commissione vigilanza che si occupa del modo in cui è stato trattato il caso Denise Pipitone.


Sempre ieri, durante Ore 14, Alessia Morani, parlamentare del Pd in videocollegamento ha spiegato che le formalità sul caso di Denise Pipitone si sono esaurite ieri e “ora chiederemo al presidente della commissione Giustizia della Camera un provvedimento d’urgenza. Nessuno di noi può neanche lontanamente immaginare cosa prova questa mamma da 17 anni. Ci sono limiti invalicabili, nel suo caso sono stati oltrepassati molto”.