“Denise Pipitone è morta”. Scomparsa da Mazara, la clamorosa testimonianza: tutti i dettagli

Sul caso di Denise Pipitone, la bimba scomparsa nel 2004 da Mazara del Vallo, continuano a emergere nuovi particolari che aggiungono capitoli a una vicenda sempre più intricata che da 17 anni non vede soluzione. Nei giorni scorsi è venuta fuori una intercettazione di Anna Corona: “Lo vuoi sapere cu fu tanno? Io cu Giuseppe”, tradotto: “Vuoi sapere chi è stato quella volta? Io e Giuseppe”.

Si tratta della la frase che Anna Corona ha proferito alla figlia Alice, la sorellastra di Denise Pipitone, e intercettata dai carabinieri di Trapani il 25 maggio nell’ambito delle indagini sulla scomparsa della piccola da Mazara del Vallo nel 2004, riaperte in primavera dalla Procura di Marsala, che a settembre ne ha però chiesto l’archiviazione. Parole pronunciate abbassando la voce che secondo le parti civili potrebbero riferirsi al sequestro della bimba.

denise pipitone mamma piera maggio

Anna Corona parla di un “Giuseppe” che non è stato identificato. Le parti civili (Piera Maggio e Piero Pulizzi, genitori di Denise, rispettivamente rappresentati dagli avvocati Giacomo Frazzitta e Piero Marino) puntano anche su questa intercettazione alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Marsala dell’inchiesta che vede coinvolti, oltre ad Anna Corona, 58 anni, madre di Jessica Pulizzi, sorellastra della piccola scomparsa, processata per sequestro di minore e assolta in tutti i gradi di giudizio, anche altre tre persone.


denise pipitone mamma piera maggio

Durante la puntata di Quarto Grado di venerdì 29 ottobre è emerso un altro elemento. Infatti è intervenuta una donna – giudicata inattendibile dai magistrati per le affermazioni prive di riscontro – che racconta quello che Anna Corona le avrebbe detto dopo la scomparsa della piccola. “Nel 2017 Anna Corona è venuta a casa mia e mi ha detto una cosa sola: ‘a picciridda morse, la piccolina morì’”, racconta la teste nel corso della trasmissione. La frase sarebbe stata pronunciata nel corso di un aperitivo in cui era presente anche il marito della donna: “Non ci credevo nemmeno che mi avesse detto una cosa del genere, così ho chiesto anche a lui, che ha confermato di aver sentito la stessa frase”.

denise pipitone scomparsa anna corona
quarto grado

Il legale di Piera Maggio ha presentato due volte al tribunale questa testimonianza, ma la teste è sempre stata respinta e considerata poco attendibile in quanto le sue affermazioni sarebbero prive di riscontro. Il caso di Denise Pipitone sembra essere a un passo da una seconda archiviazione, ma sulla scomparsa della bambina di Mazara del Vallo continuano ad emergere nuovi elementi e testimoni.