“L’estate 2021 sarà così”. Covid, tutte le regole da seguire in spiaggia

Coronavirus in Italia e stato d’emergenza prorogato fino al 31 luglio, c’è il parere favorevole del Cts.”Alla luce degli scenari epidemiologici e considerato il sovraccarico attuale dei servizi territoriali ed ospedalieri, il Cts ha espresso parere favorevole al mantenimento dello stato di emergenza fino al 31 luglio, per affrontare al meglio le misure di contenimento e supportare la campagna vaccinale che vede attualmente come target prioritario le fasce fragili della popolazione”, afferma Silvio Brusaferro, portavoce del Comitato tecnico-scientifico, in una nota.

Ok dal Cts anche al green pass o certificazione verde, che servirà per gli spostamenti tra Regioni arancioni e rosse e che potrà essere utilizzato sia per viaggiare negli Stati membri della Ue sia in generale nel percorso delle riaperture. Secondo quanto riporta Adnkronos, gli esperti del Comitato tecnico scientifico hanno dato il via libera al pass con validità di sei mesi per guariti e vaccinati e di 48 ore per chi si è sottoposto a tampone. (Continua a leggere dopo la foto)


Ma sono tanti a chiedersi come sarà l’estate per gli italiani. A spiegarlo è l’assessore ligure Marco Scajola, coordinatore del tavolo interregionale sul Demanio al termine della riunione con le regioni sulle linee guida per l’avvio della stagione balneare 2021. Linee che, “secondo il ministro al Massimo Garavaglia – ha detto Scajola – sono quelle da cui ripartire”. (Continua a leggere dopo la foto)

In sostanza le regole saranno quelle dell’estate 2020.
“Lo scorso anno come Regioni avevamo lavorato per realizzare linee guida che il governo recepì e che non ha mai visto spiagge chiuse per Covid – ha spiegato Scajola dopo la riunione – Noi per l’estate 2021 ripartiamo da lì”. Il coordinatore del tavolo interregionale sul Demanio ha sottolineato “l’unione tra Regioni che, al di là del colore politico, fanno squadra per affrontare al meglio la situazione che abbiamo di fronte, che coinvolge economia, turismo e sicurezza”. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Andrà rispettato il distanziamento sociale. Dopo la bocciatura già lo scorso anno del plexiglass in spiaggia, sdraio e lettini dovranno comunque essere posizionati ad una distanza di sicurezza, a circa due metri l’uno dall’altro (ovviamente non per i conviventi) e 5 metri tra gli ombrelloni e gli ingressi negli stabilimenti o piscine saranno contingentati. Obbligatoria la sanificazione dei lettini, consigliata la prenotazione online per gli stabilimenti e da quest’anno dovrebbe essere introdotto il pass verde per le persone vaccinate.

Bozza nuovo decreto Covid: ristoranti anche al chiuso, spostamenti e ‘pass verde’. Misure dal 26 aprile al 31 luglio