“Minacce di morte…”. Michelle Hunziker, l’orrore dopo il ‘fattaccio’’. Tomaso Trussardi cede e rompe il silenzio

Non c’è pace per Michelle Hunziker. La conduttrice di Striscia la Notizia è finita nella bufera dopo che il telegiornale satirico di Canale 5 ha mandato in onda un servizio sulla giornalista di Rai Tre, inviata dalla Cina, Giovanna Botteri. Nel servizio del 28 aprile si sottolineava che “a ogni collegamento dalla Cina, la corrispondente sfoggiava il medesimo abito nero”. Poi si è fatto cenno, invece, “ai capelli splendenti” della giornalista.

La voce narrante della Hunziker: “Ad un tratto la sua chioma vaporosa in risposta a tante frecciate”, e da lì il via libera alle polemiche con chi ha accusato Michelle Hunziker di “bullismo”. La clip dedicata alla Botteri si conclude con la giornalista immersa in una vasca da bagno e la canzona ”Shampoo” in sottofondo. Nulla di nuovo per il tg satirico che spesso propone approfondimenti di questo tipo, ma quello che ha fato infuriare tutti e che Michelle Hunziker, co-fondatrice di Doppia Difesa, onlus che si occupa di “sensibilizzare l’opinione pubblica sulle discriminazioni”, si sia prestata a questo siparietto. (Continua a leggere dopo la foto)


Al servizio, senza mai nominare Strisia la Notizia, ha risposto anche la Botteri. “Mi piacerebbe che l’intera vicenda, prescindendo completamente da me, potesse essere un momento di discussione vera, permettimi, anche aggressiva, sul rapporto con l’immagine che le giornaliste, quelle televisive soprattutto, hanno. O dovrebbero avere secondo non si sa bene chi… Qui a Pechino sono sintonizzata sulla Bbc, considerata una delle migliori e più affidabili televisioni del mondo. Le sue giornaliste sono giovani e vecchie, bianche, marroni, gialle e nere. Belle e brutte, magre o ciccione. Con le rughe, culi, nasi orecchie grossi. Ce n’è una che fa le previsioni senza una parte del braccio”. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche...

“E nessuno fiata, nessuno dice niente, – si legge ancora nel post – a casa ascoltano semplicemente quello che dicono. Perché è l’unica cosa che conta, importa, e ci si aspetta da una giornalista”. In queste ore Michelle è tornata sui social spiegando che, in realtà, quel servizio era in difesa della giornalista, rimarcando il commento a fine servizio di Gerry Scotti: “Brava, brava Giovanna per l’importante lavoro che fai, vai avanti così e non badare chi va a vedere il capello”. Ma il suo intervento non ha convinto tutti e sui social si è accesa una nuova polemica. A questo punto Tomaso Trussardi, marito della showgirl, è intervenuto in difesa della moglie. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

“L’entità delle minacce (molte di morte) – ha scritto sui social – che ci sono state rivolte e il bullismo anche femminile è stato esponenzialmente superiore a ciò di cui è stata accusata ingiustamente mia moglie. L’amarezza sta nel constatare che queste accuse nascono da una stampa il cui ruolo dovrebbe imporre di riportare e spiegare i fatti non fomentare odio e distanza. Nella falsa convinzione di difendere una donna, ne state brutalmente ferendo e bullizzando altre non colpevoli”. Trussardi ha pubblicato numerose risposte di follower solidali con la moglie, segno che in questo momento tante persone stanno sostenendo la moglie.

Tutti conoscono l’amante Patricia, ma la moglie di Pupo è Anna Erli: ecco chi è