Sorpasso storico: pecorino più avanti del parmigiano

I pastori possonno cantare vittoria: le esportazioni di Pecorino e Fiore sardo nel 2014 sono aumentate del 20 per cento facendo registrare la migliore performance all’estero tra tutti i prodotti alimentari Made in Italy. Emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al primo quadrimestre dell’anno dalla quale si evidenzia peraltro che con il successo all’estero il prezzo all’ingrosso del pecorino romano per la prima volta ha superato la quotazione di 8 euro al chilo del Parmigiano reggiano a 12 mesi di stagionatura. Un cambiamento significativo per l’Italia dove – sottolinea la Coldiretti – ci sono 6,2 milioni di pecore e circa 700mila capre, che pascolano soprattutto in Sardegna dove si allevano 3,2 milioni di pecore, in Sicilia (770mila), nel Lazio (630.000) e Toscana (420.000) anche se allevamenti sono presenti lungo tutta la Penisola. E anche tra i giovani c’è una riscoperta del mestiere di pastore: si stima che siano circa tremila quelli che per battere la disoccupazione hanno scelto di mettersi alla guida di un gregge.