Forte terremoto 6.3 richter, avvertito in diverse regioni italiane. Prime notizie di danni, la situazione

Nuova scossa di terremoto in Croazia: una scossa di magnitudo 6.3 con l’epicentro 44 chilometri a sud-est di Zagabria, a una profondità di 10 chilometri. Dopo quella di lunedì 28 dicembre, un antro violento boato ha sconvolto il paese. I media regionali parlano di gravi danni nella zona di Petrinja, con edifici crollati, interruzione di elettricità e linee telefoniche. Terrore e blackout nella capitale.

La scossa è stata avvertita anche in Italia: da Bolzano al Friuli, dal Veneto fino all’Abruzzo. La terra ha tremato per diversi secondi. Secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, è stata sentita lungo la costa Adriatica, da Trieste all’Abruzzo. La scossa di ieri era stata di magnitudo 5.2 ed era stata sentita anche in Italia nella regione del Friuli-Venezia Giulia. (Continua dopo la foto)

 


“Si tratta probabilmente della stessa sequenza di ieri, quando ci sono state scosse fino a magnitudo 5 – ha detto all’Agi Alessandro Amato dell’Ingv – e purtroppo il versante adriatico propaga con molta intensità, quindi non sorprende si sia avvertito nel nord est italiano e anche al Centro”. (Continua dopo la foto)

 

Anche in Italia la scossa è stata avvertita nitidamente in varie regioni. Su Twitter il passaparola è stato rapido. Il terremoto è stato avvertito anche a Bolzano. Paura anche in alcuni quartieri di Napoli, dove nelle abitazioni ai pian alti i lampadari hanno oscillato a lungo. In Veneto sono diverse le segnalazioni giunte ai Vigili del Fuoco che al momento però non registrano danni a cose o strutture. (Continua dopo la foto)

 

{loadposition intext}

Come si legge sul Messaggero, la scossa di terremoto di magnitudo 6.3 della scala Richter che ha avuto come epicentro la zona a sudest di Zagabria, in Croazia, è stata avvertita distintamente in tutto il Nordest. Lo conferma la Protezione civile Fvg che sta ricevendo centinaia di telefonate da parte di persone allarmate da ogni angolo della regione. Secondo quanto apprende l’Ansa, non ci sono al momento segnalazioni di problemi per persone o cose, ma in alcune località, soprattutto della Venezia Giulia, i cittadini sono scesi in strada dopo aver avvertito il prolungato movimento tellurico.

“Pregate per lei”. Ansia per la famosa 30enne: positiva al Covid, partorisce e finisce in coma. Le sue condizioni

Pubblicato il alle ore 13:21 Ultima modifica il alle ore 13:27