Estate, fioccano le opportunità: 25mila nuovi posti di lavoro. I profili richiesti e come candidarsi

 

In estate aumentano offerte di lavoro e nuove opportunità di guadagno. In vista della bella stagione dai villaggi turistici agli alberghi, dal sistema dei trasporti alle società di servizi, le agenzia di lavoro cercano 25mila addetti da impiegare nei prossimi mesi. È quanto emerge da una rilevazione effettuata da Assolavoro, l’Associazione nazionale delle agenzie per il lavoro. Si tratta di previsioni che risultano in linea con le stime del settore turismo che concordano su una previsione di crescita delle presenze con tassi fino al 3% e in alcuni casi al 5%. Ad avere più chance sono soprattutto i giovani, che potranno cogliere l’opportunità di misurarsi con una prima, importante, esperienza lavorativa.

(Continua a leggere dopo la foto)


{loadposition intext}

I profili maggiormente richiesti sono camerieri, cuochi, hostess e addetti all’accoglienza, istruttori sportivi, animatori, addetti alle vendite, receptionist e figure specializzate come tecnici del suono e delle luci, costumisti, scenografi e disc jockey. Soprattutto villaggi turistici, alberghi, spa, supermercati e aziende della Grande distribuzione organizzata, ricercano profili professionali anche alle prime armi. E le opportunità riguardano anche fotografi professionisti e amatoriali, skipper e personale di bordo per spostamenti in mare, oltre che per accompagnatori di partecipanti a tour da terra e vacanze studio. Tra le figure che registrano richieste quest’anno, anche addetti alla sicurezza per strutture e per singole persone, guide turistiche specializzate, personal shopper e dogsitter.

Nella Gdo, invece, si ricercano principalmente addetti alle casse, scaffalisti, magazzinieri, addetti al banco ortofrutta, a quelli pescheria, gastronomia, macelleria e panetteria-pasticceria. Non mancano offerte da parte delle agenzie per il lavoro anche per ottici, operatori sociosanitari, infermieri professionisti, addetti all’assistenza di base. La richiesta per queste figure professionali arriva soprattutto da villaggi turistici e strutture dedicate all’assistenza degli anziani. Per quanto riguarda il settore primario sono previste richieste per il personale da adibire alla raccolta nei campi e alla produzione e distribuzione di prodotti che registrano una crescita assai rilevante durante la stagione estiva, come yogurt, bevande, creme protettive, oltre che per l’area amministrativa e commerciale.

Tra i requisiti più gettonati: la conoscenza di almeno una lingua straniera (restano in cima alla classifica il cinese e il russo, oltre l’inglese), spiccate doti di relazione, flessibilità e disponibilità a lavorare su turni (compresi weekend e festivi), disponibilità a viaggiare. Per le figure specializzate è requisito preferenziale la certificazione delle competenze. I lavoratori in somministrazione, ricorda Assolavoro, godono degli stessi diritti, delle stesse tutele e della stessa retribuzione dei dipendenti dell’azienda presso la quale prestano servizio. Inoltre, possono beneficiare dei corsi di formazione gratuiti promossi da Forma.Temp e del welfare di settore grazie a Ebitemp.

Lavorare nella moda: 100 nuove assunzioni ”firmate” Yves Saint Laurent (uomini e donne) 

Pubblicato il alle ore 10:53 Ultima modifica il alle ore 11:49