Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Scoperta durante lo spoglio, cosa c’era scritto sulla scheda elettorale: imbarazzo nel seggio

  • Italia

Non solo elezioni europee, lo scorso weekend si è votato anche per il rinnovo di quasi 3000 amministrazioni comunali. Da uno di questi, Bergamo, arriva la storia che stiamo per raccontarvi. Bergamo che ha eletto la prima sindaca donna della sua storia. Elena Carnevali, candidata del centrosinistra ed esponente del PD ha sconfitto al primo turno l’avversario diretto di centrodestra, Andrea Pezzotta.

>>“Oddio, ma è lui”. Muore in spiaggia, choc tra i bagnanti poi si scopre chi era: “Se n’è andata una parte di noi”

Il Partito Democratico è infatti la prima lista della città con oltre il 25% dei consensi, Alleanza Verdi-Sinistra conquista il 6%, mentre l’unione di Azione e Italia Viva porta a casa solo il 3%. Nello schieramento opposto, troviamo Fratelli d’Italia al 14; la Lega vale l’8% e Forza Italia il 5%. Per i prossimi cinque anni Bergamo sarà quindi ancora governata dal centrosinistra.


Bergamo, messaggio hot sulla scheda elettorale

Proprio sotto una scheda barrata per il PD compare una scritta bollente: “Tr* volentieri la senatrice con la maglia nera”, questo il commento trovato dagli scrutatori proprio su una scheda. Non appena la notizia ha preso ha circolare tantissimi sono stati i commenti: “Ah ma mi sa che era una moda perché anche su una delle mie schede ho trovato scritto ‘quanto mi sc* quella con gli occhi azzurri'”.

Ovviamente, in entrambi i casi, anche se l’elettore malizioso ha sbarrato il simbolo di un partito, il voto è da considerarsi non valido. “Io mi domando – si chiede un altro utente su X – se sono entrati in cabina elettorale con l’intento di scrivere una cag***, o se erano partiti con intenzioni serie ma poi sono rimasti fulminati dalla bella scrutatrice…”.

Un altro, invece, bacchetta: “Preferisco le persone che si astengono al voto piuttosto di questa gente. Questi sono proprio quelli che non hanno un cervello, almeno chi si astiene ha delle sue idee, ma questi proprio 0. Provo pietà – aggiunge – per come sono ridotti mentalmente”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004