Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Il calvario non è finito”. Stefano Tacconi di nuovo operato, l’annuncio della famiglia: come sta

  • Sport
“Di nuovo sotto i ferri”. Stefano Tacconi, arriva la brutta notizia

“Di nuovo sotto i ferri”. Stefano Tacconi, arriva la brutta notizia. È il figlio Andrea a raccontare cosa sta accadendo all’ex portiere amatissimo dai suoi fan. “Papà – racconta il ragazzo – deve affrontare una nuova operazione delicata. Ma il suo spirito non cambia. Resta sempre un leone”. Il 67enne ex calciatore nelle fila della Juventus e nazionale è stato colpito, circa due anni fa, da un’ischemia cerebrale.

>> “Perché ha sempre mezza barba”. Gianmarco Tamberi, il curioso motivo della sua half-shave

Un momento davvero terribile per lui e per la famiglia, che l’ha rivisto cosciente solo dopo un lungo periodo. Prima del figlio era stato lo stesso Tacconi a parlare ai suoi fan: “Ora anche se sto meglio e sono tornato a camminare, il mio calvario non è ancora finito. Le ultime visite che ho fatto hanno evidenziato dei coaguli di sangue, dei ‘trombi’, nelle gambe e nella vena aorta. Devono aprirmi e darmi una sistemata. Mi hanno promesso che poi sarò come nuovo”.

“Di nuovo sotto i ferri”. Stefano Tacconi, arriva la brutta notizia


“Di nuovo sotto i ferri”. Stefano Tacconi, arriva la brutta notizia

Dopo quel calvario iniziale, dall’ospedale di Asti fu trasferito in quello di Alessandria. Qui lo sportivo ha proseguito con la riabilitazione fino al marzo 2023. A quel punto Stefano Tacconi è stato seguito in strutture di altre Regioni migliorando di giorno in giorno. Qualcuno ricorderà quando nell’aprile del 2022, l’uomo era ad un convegno benefico quando si sentì male e fu trasportato di corsa nel nosocomio più vicino.

“Di nuovo sotto i ferri”. Stefano Tacconi, arriva la brutta notizia

Dopo tutti i ricoveri e un periodo i paura, Stefano Tacconi aveva detto: “Torniamo a casa. Questa volta tutti insieme. Adesso finalmente cucino io. Così mangiate qualcosa di buono. La fede, sentirlo sempre vicino e sentire sempre dei segnali forti, è stato per noi davvero importantissimo. A San Giovanni abbiamo trovato veramente un mondo di emozioni, di aiuto, di forza da parte dei dottori con la scienza, da parte della fede con Padre Pio, di cui come sapete siamo molto devoti”.

E concludeva su Instagram: “Torniamo a Milano con tutto questo nel cuore. Torniamo a casa diversi. È stato un percorso che ci ha cambiato in un modo indelebile”. Non ci resta che augurare a Stefano Tacconi in bocca al lupo per questa nuova battaglia!

Leggi anche: “Fermate tutto”. Sinner-Alcaraz, l’allarme durante il match e lo stop: cosa è successo al Roland Garros


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004