Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Scrutatrice torna a casa per la pausa e si lancia dalla finestra: morta, aveva 58 anni

  • Italia
Scrutatrice torna a casa per la pausa pranzo e si lancia dal balcone, morta

Una terribile tragedia è avvenuta ieri durante lo svolgimento delle elezioni europee che si sono tenute dall’8 e il 9 giugno 2024 in 27 Stati membri dell’Unione Europea per eleggere i membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia. Già domenica 9 giugno era accaduto uno spiacevole fatto all’interno di un seggio di Qualiano,in provincia di Napoli.

I carabinieri della stazione hanno denunciato a piede libero per abbandono di seggio senza legittimo motivo una 24enne del posto. Impiegata come scrutatrice in un seggio elettorale della cittadina, la donna aveva lasciato il suo posto ieri in serata senza fornire una giustificazione. Poi aveva ammesso di non voler tornare perché la paga da scrutatrice era troppo bassa.

Scoppia il caso durante il voto, la scrutatrice abbandona il seggio: “Perché se n’è andata”

Scrutatrice torna a casa per la pausa pranzo e si lancia dal balcone, morta


Scrutatrice torna a casa per la pausa pranzo e si lancia dal balcone, morta

Domenica sera una donna di 58 anni, scrutatrice in un seggio della scuola Lombardo Radice, in via Archia a Siracusa, si è lanciata dal balcone di casa sua, all’ottavo piano di una palazzina. Secondo quanto si legge sui quotidiani locali, la donna sarebbe rientrata nella sua abitazione per una pausa pranzo, ma non rientrata al seggio gli altri scrutatori si sono preoccupati e hanno scoperto la tragedia.

Scrutatrice torna a casa per la pausa pranzo e si lancia dal balcone, morta

Un uomo che si trovava a passare sotto al palazzo in cui abitava la donna ha notato il cadavere e ha immediatamente chiesto l’intervento dei soccorsi. Il 118, arrivato sul posto con l’ambulanza e l’automedica, non ha potuto fare altro che constatare il decesso della donna. Ovviamente i carabinieri del comando provinciale di Siracusa stanno effettuando ulteriori verifiche per capire la dinamica del fatto.

Fondamentale sarà capire se in casa della 58enne c’erano altre persone: un elemento fondamentale per escludere ogni altri ipotesi, anche se ormai è praticamente certa quella del suicidio. Le forze dell’ordine hanno sentito anche li altri scrutatori per accertare se la vittima avesse mostrato qualche malessere prima di tornare nella sua abitazione per poi lanciarsi nel vuoto ma non sarebbe emerso niente.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004