Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Vogliamo farlo per Cristian”. Dramma Natisone, l’annuncio in rete e la risposta del sindaco

  • Italia

Tragedia del Natisone, si continua a cercare Cristian, l’ultimo dei tre ragazzi ancora dispersi. Nei giorni scorsi la famiglia del giovane ha parlato attraverso il legale: i genitori credono ancora di poterlo trovare vivo, magari incosciente e sotto choc ma vivo. Le probabilità, purtroppo, sono minime ma la speranza resta. Così mentre le squadre di ricerca continuano a cercare in ogni angolo del fiume.

>>“La notizia più bella…“. Giulia Salemi e Pierpaolo Pretelli, la voce bomba: “Finalmente!”. E i social esplodono

Rierche a cui sono in tanti a voler partecipare per scrivere almeno per ora, e in attesa che la magistratura accerti responsabilità o meno, la parola fine sulla tragedia. Nelle ore scorse sui social è rimbalzato un annuncio: una petizione per andare a cercare il ragazzo. Petizione che ha costretto il sindaco a intervenire. “Buonasera, vedo sui social che vi state organizzando per cercare da soli Cristian. Vi chiedo per favore di abbandonare questa iniziativa, che se l’intento, nobile, è di aiutare, l’effetto sarà di ritardare o fermare i soccorsi”.


Natisone, petizione per cercare Cristian: interviene il sindaco

E ancora: “Il solo passaggio dell’elicottero nella vegetazione potrebbe farvi male davvero e comunque la presenza di persone estranee al soccorso è vietata. Per favore non fatelo, perché anche presidiare gli accessi al fiume per farvi desistere comporterebbe un dispiego di uomini tolti al soccorso. Stanno rischiando persone preparate, noi non siamo in grado di entrare nella forra”.

Per favore state lontani da Premaricco e fino a Orsaria, il meteo torna brutto a breve non perdiamo tempo prezioso. Grazie”. Tantissimi i commenti piovuti. “O cavolo, capisco il nobile intento, però è veramente una cosa pericolosa , non facciamo stupidaggini ,sta tornando il brutto tempo, ed il Natisone sarà soggetto nuovamente a piene improvvise , non andiamo a rischiare lasciamo fare a chi sa cosa e come fare”.

“Gentile Sindaco, spero tanto che tutta questa sofferenza da un lato e tutto questo impegno e tenacia e forza dall’altro riescano ad allargare il cuore di tanti che troppo spesso sono solo rivolti a se stessi, spero almeno che tutta questa vicenda abbia un suo perché, più amore verso il prossimo”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004