l'eredità polemica ghioglittina

“Ma cosa dite?!”. L’eredità, scoppia la polemica dopo la ghigliottina di Cristina. Il pubblico contro autori e Flavio Insinna: “Ma chi lo fa?”

Non è andata già una definizione ai telespettatori affezionati de L’eredità. Un’altra (piccola) polemica smuove il mare calmo del programma Rai di successo. A farne ne spese sempre il povero Flavio Insinna. Siamo sempre su Rai 1m nella puntata del 12 maggio: ad arrivare alla ghigliottina c’è lei, la nuova campionessa Cristina. La concorrente, vincitrice del triello, è arrivata alla fase finale con un tesoretto di 250mila euro.

Si deve indovinare la parola che collega: “Impresa, riti, laurea, diretta, amichevole”. La concorrente arriva all’ultima fase con un premio dimezzato, ossia 31.250 euro. La neo-campionessa scrive però la parola “presa”, ma è sbagliata. A spiegare le ragioni ci pensa il conduttore de L’eredità: “La parola esatta è ‘partecipazione’. Partecipazione a un’impresa, riti di partecipazione, la partecipazione di laurea, partecipazione diretta e amichevole partecipazione”.

l'eredità polemica ghioglittina


Ed è qui che sorge la polemica. Il motivo? I telespettatori de L’eredità non sono del tutto convinti: “Partecipazione di laurea? Non si può sentire”, c’è chi scrive su Twitter. E ancora: “Ma chi le invia le partecipazioni alla laurea? Non esiste”. Finita qui? Neanche per sogno: “Stasera era troppo difficile”. Qualche puntata fa a richiamare l’attenzione del pubblico era stato invece Insinna.

l'eredità polemica ghioglittina

Come ricorderete Flavio Insinna, alle prese con una domanda, ha perso la pazienza: “Quale di questi è un esempio di uso aggettivale di un sostantivo? Rigare dritto o Marco è il più asino?”, ha chiesto il conduttore de L’eredità alla concorrente per poi infuriarsi: “Non mi piace usare gli animali come esempi negativi, come chi dice ‘solo come un cane’”.

l'eredità polemica ghioglittina

E ancora: “Gli asinelli sono intelligenti e hanno dei grandi occhioni”. Dalla sua parte i telespettatori che su Twitter hanno commentato: “È vero, sono degli animali molto intelligenti”. E ancora: “Molto sensibile”. Lo stesso Insinna era finito nel mirino di Federcaccia perché si era dichiarato apertamente contro la caccia, a favore degli animali. Bravo Flavio!

Ti potrebbe anche interessare: “Io e Fede abbiamo deciso”. Chiara Ferragni, ad annunciarlo è lei stessa su Instagram. Fan senza parole: “Ma perché?”