Terremoto, sciame sismico nel Sud Italia: “La terra ha tremato 6 volte stanotte”. Paura tra i residenti

Non bastava il Coronavirus a flagellare l’Italia, ci voleva anche il terremoto. Siamo in Calabria dove sei scosse di terremoto sono state registrate nella notte dai sismografi dell’Ingv sulla costa tirrenica. La prima di magnitudo 2.5 è stata segnalata all’1:47 ad una profondità di 26 chilometri con epicentro localizzato in mare tra i Comuni cosentini di Serra d’Aiello, Amantea, San Pietro in Amantea, Belmonte Calabro, Cleto e quelli catanzaresi di Nocera Terinese, Falerna e San Mango d’Aquino.

La seconda di magnitudo 3.9 all’1:52 ad una profondità di 33 chilometri si è manifestata a poche centinaia di metri di distanza così come la terza di magnitudo 2.5 avvertita all’1:54. La quarta scossa di magnitudo 3.4 si è verificata all’1:55, la quinta di magnitudo 2.3 all’1:58 rispettivamente a 9 e 10 chilometri di profondità, a 13 chilometri dalla costa tra i Comuni di Amantea, Serra d’Aiello, Belmonte Calabro, San Pietro in Amantea e Nocera Terinese. (Continua a leggere dopo la foto)


Lo sciame sismico si è concluso con l’ultimo terremoto di magnitudo 3.5 alle 2:02 con epicentro a circa 2 chilometri di distanza dalle precedenti scosse. I movimenti tellurici sono stati percepiti distintamente anche a Cosenza. I Vigili del Fuoco non segnalano danni a cose o persone. (Continua a leggere dopo la foto)

Naturalmente le scosse telluriche hanno spinto la gente in strada, ma senza assembramenti. La paura si aggiunge alla paura: l’istinto ha spinto i calabresi a fuggire di casa, ma poi lo spavento del contagio per il coronavirus ha vietato la risorsa più potente in questi casi. La vicinanza. Non è adesso possibile abbracciarsi, stare vicini, farsi forza con una stretta di mano. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
Ognuno lontano dagli altri, un’isola di inquietudine. L’epicentro è della scossa più forte a Serra d’Aiello, in provincia di Cosenza, a pochi chilometri dal mare Tirreno a nord di Lamezia Terme. In tanti hanno passato il resto della notte in auto, altri sul lungomare, ma sempre tenendo le distanze: un’angoscia in più dopo essere stati tirati giù dal letto in pieno sonno, con i bambini spaventati e gli anziani a muoversi con difficoltà.

Ti potrebbe anche interessare: Lara Zorzetto di Temptation Island è incinta: chi è il fidanzato (e futuro papà)