Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Raoul Bova in tribunale per evasione fiscale

“A processo penale”. Guai per Raoul Bova, finisce in tribunale: le accuse della giustizia

  • Gossip

Raoul Bova, problemi con il fisco. L’attore italiano a processo per evasione fiscale, questa la notizia che corre veloce sul web e tra i fan. Già condannato e in attesa dell’appello per una dichiarazione fraudolenta, l’attore si recherà in tribunale per affrontare un altro procedimento.

Raoul Bova in tribunale per evasione fiscale. La notizia viene riportata nelle colonne de Il Corriere della Sera e si diffonde rapidamente tra i fan del noto attore italiano. Il fatto risalirebbe al 2011 e “la nuova somma contestata”, riporta la testata giornalistica, “è di oltre 400 mila euro”.

Leggi anche: “Chiedo scusa”. Che tempo che fa, Fazio costretto a intervenire in diretta su Luciana Littizzetto

Raoul Bova in tribunale per evasione fiscale


Raoul Bova in tribunale per evasione fiscale: “Somma contestata di oltre 400 mila euro”

Stando a quanto si apprende “nel 2012 avrebbe rappresentato “il versamento di canoni per un milione di euro alla Sanmarco srl, società di cui Bova è socio all’80%”, azienda a cui Raoul Bova avrebbe trasferito i diritti economici derivanti dallo sfruttamento della sua immagine, spiega ancora il Corriere della Sera. (“Non c’era altra scelta”. Rocio Muñoz Morales costretta a farlo con Raoul Bova).

Raoul Bova in tribunale per evasione fiscale

Si tratterebbe secondo il pm di un vero e proprio escamotage per nascondere al fisco la situazione finanziaria: “Nella dichiarazione dei redditi – gli contesta la Procura – sono stati indicati elementi attivi per un ammontare inferiore a quelli effettivi ed elementi passivi fittizi” con la conseguenza di un’evasione Irpef pari a 417 mila euro.

Raoul Bova in tribunale per evasione fiscale

Nel 2017 Raoul Bova era stato condannato a un anno e sei mesi di reclusione (con sospensione della pena), sempre per “dichiarazione fraudolenta mediante artifici”. L’attore all’epoca ne avrebbe parlato con l’ex pubblico ministero Luca Palamara, all’epoca consigliere al Csm: “Ti prego di indagare su questa sentenza, la trovo un’ingiustizia senza precedente. Tutti assolti tranne me”.

Inoltre, l’attore si recherà in tribunale anche per un ulteriore processo scaturito in seguito a una lite automobilistica avvenuta nell’aprile 2019 quando avrebbe aggredito un automobilista dopo aver effettuato “una manovra azzardata che aveva messo in pericolo l’incolumità fisica” della Morales.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004