Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
casellati sì meloni berlusconi

Governo, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi: “Lei ha detto sì”

  • Italia

“Casellati alla Giustizia, Meloni ha detto sì”. Con queste parole il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi rivela che la crisi con il numero di Fratelli d’Italia è definitivamente rientrata. Non solo il famoso foglio con il duro attacco di Berlusconi alla Meloni, ma anche una diversità di vedute che sembrava inconciliabile. Il Cavaliere, infatti, come ministro della Giustizia proponeva il sottosegretario Francesco Paolo Sisto o Maria Elisabetta Alberti Casellati, mentre per Giorgia Meloni il nome giusto era quello di Carlo Nordio.

Dopo l’incontro dei due leader nella sede di Fratelli d’Italia in via della Scrofa sembra sbloccarsi lo stallo relativo alle nomine dei ministri che ha caratterizzato gli ultimi giorni. Così, oltre al ministero della Giustizia, sembra fatta anche per altri dicasteri: “Tajani andrà agli Esteri e sarà anche vice presidente del Consiglio dei ministri – fa sapere Berlusconi – poi Casellati alla Giustizia, Saccani all’Università, Bernini alla Pubblica amministrazione e Gilberto Pichetto Fratin all’Ambiente e alla Transizione ecologica”.

Leggi anche: Governo, totoministri: chi sarà il successore di Luigi Di Maio

casellati sì meloni berlusconi


Silvio Berlusconi sullo scontro con Giorgia Meloni: “Invenzioni”

Silvio Berlusconi ha inoltre bollato come fake news le ricostruzioni giornalistiche dei giorni scorsi: “Non c’è stato nessun perdono – ha fatto sapere ai microfoni della trasmissione di La7 Tagadà – ho chiesto io di andare lì (nella sede di Fratelli d’Italia, ndr). Tutte le cose che sono apparse sui giornali sono pure invenzioni”.

casellati sì meloni berlusconi

Ma non è finita, Silvio Berlusconi ha parlato anche di Vladimir Putin: “Ho riallacciato con Putin – le parole del Cavaliere che hanno fatto rumore – mi ha regalato vodka”. In realtà poco dopo è arrivata la smentita di Forza Italia che ha parlato di “episodio vecchio”. Il leader di Forza Italia si è poi complimentato con Licia Ronzulli eletta capogruppo di FI al Senato: “È brava in tutto quello che ha fatto e lo sarà anche in questo ruolo”.

Per quanto riguarda il totale dei ministri Forza Italia potrebbe dunque contare cinque nomi, come la Lega che però avrebbe Giancarlo Giorgetti al Ministro dell’Economia e delle Finanze. Per Matteo Salvini si profila il ruolo di vicepremier assieme a Antonio Tajani. L’ex sottosegretario alla Difesa nonché fondatore di Fratelli d’Italia Guido Crosetto dovrebbe andare allo Sviluppo Economico. Alla Difesa l’esponente di FdI Adolfo Urso, mentre per Roberto Calderoli ci sarebbe il ministero degli Affari Regionali. Agli Interni andrebbe il leghista Matteo Piantedosi mentre all’Agricoltura potrebbe tornare il collega di partito Gian Marco Centinaio.

Giorgia Meloni, la notizia sul compagno Andrea Giambruno e Mediaset: “Scelta condivisa”


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004