“Hanno sparato dentro casa”. Nino D’Angelo, paura per il cantante: il racconto choc

Nino D’Angelo ospite a Verissimo. Il popolare cantante napoletano si confessa nello studio di Silvia Toffanin nella puntata di sabato 13 novembre e parla della sua vita privata. Soprattutto del fatto che è arrivato alle soglie della depressione in concomitanza con il primo lockdown. Confessa le difficoltà provate durante la pandemia, un periodo che l’ha segnato, ma che ora sembra alle spalle anche grazie all’uscita del suo nuovo album Il poeta che non sa parlare.

“Vivere in modo improvvisato non è vivere. Il primo lockdown l’ho vissuto molto male, non avevo alcuna intenzione di scrivere canzoni. Pensavo solo a far stare bene la famiglia, soprattutto i miei figli. Poi ho visto il murales che mi hanno dedicato e quel gesto mi ha spronato a fare questo disco che è stato il più difficile della mia carriera. Scrivere di vita quando vicino a te c’è la morte è complicato”.

verissimo silvia toffanin

Il cantante ne aveva già parlato durante l’intervista a Domenica In. A fare riferimento per prima alla situazione di Nino D’Angelo, è stata proprio Mara Venier. “Sono due anni che sta chiuso dentro casa. Ha avuto una crisi esistenziale. Ho provato a dargli una mano, ma niente da fare”, ha detto la conduttrice. E lui ha confermato: “Sì, ho conosciuto la depressione, sono stato fermo 4 anni. Non avevo più voglia di fare niente”.


nino d'angelo spari casa sua

Poi Nino D’Angelo ha raccontato a Verissimo il momento più duro della sua vita, quando ha dovuto lasciare Napoli, una scelta che è stato costretto a fare, perché ha avvertito la brutta sensazione che la sua famiglia fosse in pericolo per degli spari contro casa sua. “Quella scelta mi ha fatto molto male perché non mi aspettavo di avere a che fare con la brutta gente di Napoli, che per fortuna è una piccola parte. È stato il momento più brutto della mia vita. Hanno sparato dentro casa mia perché volevano i soldi: è stata un’estorsione, una cosa vomitevole. Più che spaventato, mi sono offeso perché non avevo preso niente a nessuno e ho sempre aiutato chi aveva bisogno”, ha rivelato a Silvia Toffanin.

verissimo silvia toffanin

Nino D’Angelo è nato il 21 giugno 1957 (età 64 anni) a San Pietro a Patierno, Napoli. È sposato con Annamaria Gallo e il loro è un amore di altri tempi lontano sicuramente dal mondo del gossip dei programmi televisivi. Dal matrimonio sono nati due figli, Antonio e Vincenzo. Nello specifico il primogenito è venuto al mondo Il 6 dicembre del 1979 ed è un regista e sceneggiatore. Ha iniziato la sua carriera come assistente alla regia di Abel Ferrara. Vincenzo invece è nato nel 1983 ed è un giornalista e lavora per la Gazzetta dello Sport.

Pubblicato il alle ore 10:37 Ultima modifica il alle ore 10:49 Tag