“Avrei dato i miei organi per lei…”. Verissimo, la terribile confessione di Ilaria D’Amico. Silvia Toffanin con le lacrime agli occhi

Lacrimoni a Verissimo. Ospite della puntata è stata Ilaria D’Amico, 47 anni, che ha parlato per la prima volta in tv della scomparsa della sorella Catia (aveva 12 anni in più della giornalista), morta il 5 settembre 2020 dopo aver lottato contro un cancro all’intestino. Innanzi a Silvia Toffanin la compagna di Gigi Buffon non è riuscita a trattenere le lacrime; lacrime di dolore e commozione, perché a Catia era legatissima, così come è legatissima ad Alessandra, sua nipote rimasta senza il genitore. La D’Amico ha cercato di vedere il bicchiere mezzo pieno nonostante il dramma, raccontando che avendo rallentato professionalmente (dopo molti anni ha lasciato la conduzione a Sky dove era un volto di punta dei programmi calcistici) ha potuto stare molto vicina a Catia dopo aver appreso della notizia relativa al tumore.

Ha raccontato: “Sono grata a questa scelta che ho fatto (quella professionale, ndr), così ho potuto dedicare più tempo a lei (Catia, ndr) e alla mia famiglia, mia madre e la nipote, la figlia di mia sorella”, ha dichiarato in lacrime. E ancora, singhiozzando: “Era il mio punto di riferimento su tante cose, era la base a cui tornare sempre. Alla fine ci siamo scambiate le forze reciproche”. (Continua a leggere dopo la foto)


Ilaria ha quindi spiegato che Catia ha lottato contro la malattia, mentre lei ha cercato di gestire nel miglior modo possibile la spinosa questione con gli altri familiari, informandoli nei momenti opportuni degli sviluppi della patologia. “La sua ironia, la sua capacità di sperare fino in fondo, questo ci ha insegnato”, ha aggiunto. Poi una pausa, il dolore lancinante, la sofferenza profonda che è riaffiorata. “Avrei dato parte di me, gli organi di me…”, ha sussurrato. (Continua a leggere dopo la foto)

La padrona di casa Silvia Toffanin, dopo aver atteso che la D’Amico riuscisse a recuperare la parola, le ha domandato come sua madre abbia affrontato il tremendo lutto. “Lei è una grande donna, l’unica cosa che poteva piegarla era questa. Ma ha una forza incredibile e dopo essersi piegata ancora oggi riesce a darci forza”, ha spiegato Ilaria che ha sottolineato anche come sia la sua famiglia sia quella di Gigi Buffon siano state presentissime. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
Una vicinanza che ha aiutato parecchio e che ha fatto si che il dolore risultasse un poco meno lacerante. Catia ha sempre goduto di ottima salute. Ilaria, in una intervista rilasciata ad F, spiegava che la sorella era sana. Poi il fulmine a ciel sereno giunto nel gennaio 2019: tumore all’intestino. Catia iniziò una lunga lotta contro la malattia; lotta che si è conclusa il 5 settembre 2020.

Ti potrebbe anche interessare: “Fiumi di lacrime”. C’è posta per te, Stefano De Martino fa commuovere tutti. Ma al pubblico qualcosa non torna: lo hanno notato in tanti